Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Le vuote promesse dei sindaci
di Antonio Leo

Trasparenza. Strumento di democrazia per i cittadini e il Consiglio.
Legge regionale 7/1992. “Ogni anno il sindaco presenta una relazione scritta al Consiglio comunale sullo stato di attuazione del programma e sull’attività svolta, nonché su fatti rilevanti”.
Fatti e promesse. Siracusa e Caltanissetta hanno già presentato la relazione relativa al 2011. Enna, Ragusa, Agrigento e Messina si impegnano a farlo tra giugno e la fine dell’anno.

Tags: Trasparenza, Enti Locali



PALERMO - Un dovere politico e morale di ogni sindaco nei confronti della cittadinanza, in modo che quest’ultima possa essere adeguatamente informata sull’andamento dell’attività dell’amministrazione comunale. Uno strumento fondamentale attraverso cui  il Consiglio comunale può esercitare più efficacemente la sua azione di controllo.
Stiamo parlando della relazione sull’attuazione del programma che i primi cittadini dovrebbero presentare con cadenza periodica ma - vuoi per dimenticanza, vuoi per paura di strumentalizzazioni da parte delle opposizioni, vuoi perché non ci sono sanzioni nonostante la stesura del documento sia previsto dalla Lr 7/92 - troppo spesso viene ignorata.
Con buona pace di chi vorrebbe vedere trasformati in fatti le tante promesse fatte in campagna elettorale. (continua)

Articolo pubblicato il 05 giugno 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐