Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

 
East Coast di Carmelo Lazzaro Danzuso
il blog sulla Sicilia Orientale


Ott
16
2009

Lezioni di trasparenza: i conti segretissimi del Comune di Catania


"Buongiorno, ragioniere. Sono Agostino Laudani, del Quotidiano di Sicilia. Le presento le nostre collaboratrici, Melania Tanteri e Desirée Miranda".

Un rinvio di una settimana rispetto all'appuntamento concordato per l'intervista: si può capire. Una piccola anticamera. Si può capire. Poi Giorgio Santonocito, il ragioniere generale del Comune di Catania, ci riceve nel suo ufficio a Palazzo dei Chierici.

"Signori buongiorno. Se siete qui per un’intervista, io non rilascio interviste. È una questione di stile, con il sindaco abbiamo stabilito questa linea di condotta. Comunicheremo con la stampa quando ci sarà qualcosa da comunicare".

Chiariamo la situazione: non si sa niente dei 140 milioni di euro che la città attende da settembre di un anno fa. Il direttore generale Maurizio Lanza, ha dichiarato che senza questi fondi il Comune non arriverà alla fine dell’anno. Non c'è un piano di rientro per fissare l'ordine dei pagamenti ai fornitori, che attendono dietro la porta. Vorremmo avere notizie sul recupero dell'evasione tributaria. Vorremmo perlomeno chiedere una panoramica sui conti del Comune.

Secondo il dirigente, oggi non c'è niente da comunicare alla stampa. La stampa, come la intendiamo noi, è l'intermediario con l'opinione pubblica, cioè con i cittadini. Il Comune, invece, ritiene di non avere niente da comunicare ai cittadini. Silenzio assoluto.

"Ragioniere – chiedo infine, senza insistere oltre – ma allora se io, da semplice cittadino, volessi sapere dove sono finiti questi famosi 140 milioni di euro?"

"Al cittadino – risponde Santonocito – direi che può stare tranquillo: i soldi arriveranno. Al giornalista, risponderei no comment".

L'articolo in cui riprendiamo anche questo brevissimo dialogo lo abbiamo pubblicato sabato 17 ottobre, nella pagina di Catania. È solo un episodio. Ma la dice lunga sull'opacità che regna a Palazzo. Atteggiamento bizzarro, soprattutto quando non si dovrebbe avere niente da nascondere.


comments powered by Disqus