Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

La quarta di copertina di Rosario Battiato
Sopravvive soltanto a temperature basse e in ambienti chiusi. Grazie a Philip K. Dick si è specializzato in storia contemporanea, ma ha la tendenza a fare il giornalista e a costruire un pastiche al giorno per levare la noia di torno.


Gen
15
2014

Le età della letteratura


Nell'introduzione alla ristampa di The Artificial Kid di Bruce Sterling, troviamo una curiosa riflessione di William Gibson (raccolta nel volumetto Parco giochi con pena di morte, Mondadori, 2001). Esordisce precisando di avere 29 anni nel 1977, di sentirsi parecchio vecchio, e di avere appena pubblicato il suo primo racconto (Frammenti di una rosa olografica). In questo stato d'animo non propriamente idilliaco racconta di essersi imbattuto in libreria in Oceano, il primo lavoro di Bruce Sterling. Il libro, inserito in una serie di romanzi selezionati da Harlan Ellison, uno dei più brillanti e illuminati fantascientisti della storia della letteratura, l'aveva stordito e infastidito per un semplicissimo motivo: l'autore era soltanto un ragazzo di ventitré anni. Superata l'iniziale diffidenza per uno scrittore di sei anni più giovane di lui (“Decisi di non comprarlo. Ventitré. Chi ne aveva bisogno”), decide di comprarlo catturato dall'incipit. A distanza di un qualche anno, William Gibson e Bruce Sterling sarebbero diventati i principali cantori del cyberpunk, ma all'epoca non lo sapevano ancora.
 
 
Se anche voi volete fare gli scrittori e soffrite di complessi di inferiorità anagrafica allora non dovreste leggere un'interessante infografica realizzata da apparat.it, (www.visualizing.org/visualizations/first-published-masterpieces) che incrocia l'età dei cento più noti scrittori di lingua inglese del novecento e la pubblicazione delle loro prime opere e dei successi. Scoprireste che molti grandi scrittori tra i trenta e dintorni avevano già pubblicato il loro capolavoro. Così appaiono in bella sequenza Kipling (Il libro della giungla, 29 anni), Faulkner (L'urlo e il furore, 32 anni), Kerouac (Sulla strada, scritto a 29 anni e pubblicato sei anni dopo), Fitzgerald (Il grande Gatsby, 29 anni) e via dicendo. L'analisi accuratissima è stata realizzata incrociando i dati di diversi database (biography.com, britannica.com, modernlibrary.com) e ha dimostrato che per 22 scrittori il debutto è coinciso col primo capolavoro della loro vita. Tuttavia non disperate, a volta la letteratura ha regalato geni assai più tardivi. Per scrivere il vostro romanzo della vita c'è sempre tempo.


comments powered by Disqus

Articoli recenti Archivio
« novembre 2018 »
lunmarmergiovensabdom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930