Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

E-cologia di Antonio Casa
il blog sull'ambiente e il consumo


Ott
21
2010

L'ecosistema urbano manca nei nostri cervelli


Per certificare la mancanza di verde, la brutta aria che spira e la raccolta dei rifiuti, ivi compresa la differenziata, non serve certo guardare ogni anno la classifica che Legambiente stila nell’ambito del rapporto "Ecosistema urbano". Pochi giorni fa l’ultima sentenza: tra i 125 parametri messi al setaccio, Catania è ultima in Italia; Palermo terz’ultima e via dicendo. La migliore è Ragusa, 72.ma su 103 capoluoghi. A Ibla e dintorni fanno pure festa per il risultato ottenuto rispetto all’anno precedente, mah.

La cattiva qualità ambientale che offrono le nostre città, soprattutto le più grandi, è sotto gli occhi, le orecchie e i nasi di tutti. E perché mai i centri del Nord riescono a fare meglio? Perché maggiore senso civico e organizzazione danno risultati, ovvio. Inutile negarlo.

Eppure ci sono città siciliane che hanno capito la lezione. Priolo, per esempio. E’ il paese simbolo dell’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del suolo. Da decenni attende una seria opera di bonifica finora solo annunciata. Ora, in quel territorio la raccolta differenziata raggiunge punte superiori al 70%. Tutto questo mentre a Catania la positiva sperimentazione attuata nel centro storico rischia di tornare all’epoca delle inutili campane, perché non ci sono fondi per pagare gli operatori del servizio “porta a porta”.

E c’è chi su un quotidiano, già favorevole al rigassificatore a Melilli-Priolo (perché "porterà sviluppo"), ha concluso un ragionamento che voleva essere sarcastico nei confronti del Nord da imitare: voi fate i virtuosi, però noi abbiamo il ministro dell’Ambiente.

Vero, detto così fa proprio ridere.  


I commenti dei lettori | Scrivi un commento

Inviato da A.Casa da Siracusa il 26/10/2010 10:35
L'ecosistema urbano manca nei nostri cervelli
Direi, visto che "abbiamo" il ministro dell'ambiente, dovremmo cercare di diventare virtuosi
come al Nord , almeno questo ministro ci servirebbe a qualcosa.

comments powered by Disqus