Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Voci dai Palazzi di Lucia Russo
il blog sull'Assemblea regionale siciliana, il governo e la pubblica amministrazione


Mar
29
2013

Combattere l'evasione aiutando i Comuni


Le norme ci sono, basta applicarle anche in Sicilia. L'ultima è la L. 148/2011 che prevede il 100 per cento delle somme riscosse (anche a titolo non definitivo) ai Comuni che collaborano con l'Agenzia delle Entrate al recupero dell'evasione fiscale. Come? Fornendo dati e notizie sintomatici di comportamenti evasivi/elusivi utilizzabili ai fini dell’accertamento fiscale dei tributi. Che invidia verso il Comune di Milano che ne usufruisce. Si legge, infatti, nella convenzione con L'Agenzia delle Entrate e la guardia di Finanza della Lombardia del 22 dicembre 2011:  “Dal 2012, le somme incassate grazie a quest’attività rimarranno interamente a disposizione del Comune”.
In Sicilia quest'incentivo non si applica perchè l'ultima legge di stabilità (L.26/2012) ha previsto per i Comuni che collaborano  l'incentivo del 33 per cento delle somme riscosse solo a titolo definitivo. Ma come? Avevamo un ottimo strumento sia per combattere l'evasione che per rimpinguare le casse tristi dei Comuni e il governo Lombardo non ne ha tenuto conto?
Che il governo Crocetta ponga subito rimedio nella legge di stabilità 2013!


comments powered by Disqus