Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
 
Bios kai ethos di Margherita Montalto
il blog sulla bioetica


Apr
06
2012

Mai e poi mai (1 parte)


E non voglio dire che non amo che te. Che non mi piace andarmene, andarmene per tornare che non mi piace ridere e che alle tue tenere lacrime non preferisco il tuo sorriso. Ama me soltanto, dice lei o sennò non conta niente. Cerca di capire, capire non m'importa, hai ragione, non si tratta di capire.
Si tratta di sapere. Non voglio sapere niente, hai ragione, non si tratta di sapere, Si tratta di vivere, di essere, di esistere. Guarda che non esiste, io voglio che tu mi amie che ami soltanto me… Mai e poi mai all'alba. In piena notte sempre e poi sempre. Non vale la pena di tornare... Lei gli ha buttato le valigie dalla finestrae lui è in strada solo con le valigie. Eccomi qui solo come un cane sotto la pioggia. Poi si accorge che non piove. Peccato, è meno bello. In fin dei conti non si può avere tutte le sere una tempesta di neve e lo scenario non sempre è drammatico come si vorrebbe. L'uomo lascia cadere le valigie, le camicie, il rasoio elettrico, le boccette e le mani nelle tasche, il bavero del soprabito sollevato...
S'infila nella nebbia ma non c'è nebbia, ma l'uomo pensa: Lascio i bagagli e m'infilo nella nebbia.
Allora c'è nebbia, e pensa al suo grande amore, e fa vibrare i violini del ricordo e affretta il passo perchè fa freddo e passa un ponte e torna sui suoi passi e passa un altro ponte e non sa perchè…Mai e poi mai, sempre e poi sempre. Inseguito dal suo grande amore...


comments powered by Disqus
´╗┐