Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia

Fincantieri Palermo: Turano incontra i sindacati, "Impegneremo risorse disponibili"

"La Regione ha l'intenzione di intervenire sui bacini di carenaggio di Palermo con una visione strategica impiegando tutte le risorse disponibili".
 
Lo ha detto l'assessore alle Attività produttive della Regione siciliana, Mimmo Turano, al termine dell'incontro, nella sede dell'Assessorato, con le sigle sindacali e le Rsu di Fincantieri.
 
I sindacati hanno chiesto che la Regione, oltre ad accelerare i tempi per il rifacimento del bacino da 80mila tonnellate, intervenga sul ministero delle Infrastrutture per attivare con urgenza un tavolo tecnico finalizzato al finanziamento previsto di 80 milioni di euro per completare il bacino da 150mila tonnellate, fermo da più di 20 anni, e su cui, hanno sottolineato Fiom e Cgil, "c'è un impegno del sottosegretario alle Infrastrutture Rixi".
 
L'opera in questione è stata già oggetto di bonifica da parte dell'Autorità di sistema portale per un importo di 30 milioni di euro.
 
"Nei mesi scorsi - ha spiegato Turano - anche alla luce della positiva esperienza dell'intervento sul bacino galleggiante di Trapani, abbiamo individuato e liberato le risorse necessarie per ampliare e riqualificare i bacini di carenaggio dei Cantieri navali d Palermo. Adesso, però, vogliamo mettere sul campo una strategia vincente che porti il cantiere palermitano a essere nuovamente competitivo sul mercato".
 
"Entro novembre - ha aggiunto - contiamo di avere delineato un percorso condiviso. Per questo ho scelto di allargare le riunioni del tavolo per definire la strategia alle parti sociali, al Comune di Palermo e all'Autorità del Sistema portuale. Vogliamo assicurare un intervento realmente utile ai fini della competitività sul mercato e con un potenziale impatto positivo sui livelli occupazionali".
 
Soddisfatti dell'incontro Francesco Foti, segretario Fiom Cgil Palermo e Calogero Guzzetta, segretario d'organizzazione Cgil Palermo.
 
"L'assessore ha dato seguito - hanno detto - all'impegno preso con Fiom e Cgil nell'iniziativa del 3 luglio scorso 'Parla il cantiere' alla presenza del segretario nazionale Maurizio Landini. Ed etro novembre Turano si è impegnato a una nuova riconvocazione di tutti con l'amministratore delegato di Fincantieri Bono. Ci aspettiamo che il Governo regionale, con un ruolo attivo del presidente Musumeci, si intesti la battaglia in difesa del Cantiere navale di Palermo per superare la posizione di Fincantieri, che continua a distribuire i carichi di lavori in maniera tale da penalizzare lo stabilimento palermitano".
 
Di fatto, alcuni appuntamenti sono già in calendario: il 6 novembre ci sarà un nuovo incontro con le parti sociali, l'Autorità di sistema portuale della Sicilia occidentale e il Comune di Palermo, ovvero con tutti i soggetti interessati al rilancio.
 
11 ottobre 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università