Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Il 15 febbraio la proiezione del film "Come se nulla fosse accaduto"

Iniziativa ospitata dalla Fondazione Brodbeck di Catania



CATANIA - La Fondazione Brodbeck ospiterà venerdì 15 febbraio alle 20 la proiezione del film “Come se nulla fosse accaduto”, che sarà preceduta da un’introduzione dell’autore, Gioacchino Palumbo.
 
Il film, girato a Catania e dintorni, racconta l’incontro e la storia d’amore di Giulio, un quarantenne che ritorna in Sicilia dopo molti anni, e due gemelle, legate fra loro da un forte rapporto simbiotico, Vera e Line. Quest’ultima lavora come attrice ed è impegnata nelle prove teatrali de “La dodicesima notte” di William Shakespeare, un’opera il cui intreccio narrativo ha inquietanti analogie con le vicende del suo vissuto.
 
Il lungometraggio vuole essere una riflessione sul tema del doppio, del gioco di rimandi tra teatro, cinema e vita, tra verità e finzione, sulle trame del destino, sugli incontri casuali che cambiano le nostre vite, su ciò che di più imperscrutabile unisce e divide due persone. Che cosa lega profondamente due persone? Esistono le affinità elettive? O sono solo assonanze illusorie, momentanee? O qualcosa che risuona solo in una parte limitata del nostro paesaggio interiore? Cosa significa conoscere l’altro? Cosa resta di oscuro e non conosciuto? È sempre bene dare un nome alle ombre?
 
Palumbo è regista, autore e docente teatrale, cineasta. È laureato al Dams della Facoltà di Lettere dell’Università di Bologna e dal 1975 al 1980 ha partecipato a diversi progetti parateatrali di Grotowski. Ha scritto e diretto il film “Come se nulla fosse accaduto” (lungometraggio, 2016), senza dimenticare una cinquantina di spettacoli teatrali presentati in rassegne nazionali e internazionali, Teatri stabili (Teatro Stabile di Catania e di Palermo), Istituti di cultura, Università.
 
Ha curato regie televisive per la Rai, cortometraggi, filmati prodotti da Università, ecc... ed è il fondatore, a Firenze del Gruppo Elema (produzioni video e teatrali). Dirige il Centro teatrale Molo 2 di Catania dove conduce dal 1981 corsi annuali di recitazione, tecniche drammatiche ed espressione corporea. È docente di Storia dello spettacolo e di Regia per l’Accademia di Belle arti di Catania e ha curato regie per il Teatro Stabile di Catania, dove è docente di recitazione della Scuola d’arte drammatica.
 
Dal 1981 conduce laboratori di recitazione ed espressione corporea in Italia e in Europa (Spagna, Germania, Svizzera, Russia), seguendo un proprio metodo che privilegia l’integrazione psicocorporea e la consapevolezza (progetto Archedrama).

Articolo pubblicato il 07 febbraio 2019 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus