Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia



One day music festival ritorna alla playa di Catania

di Redazione

Per il nono anno consecutivo infatti l’evento, anche questo 1° Maggio, infiammerà la spiaggia di Catania



CATANIA - One day music festival è il festival diventato un punto di riferimento per la Sicilia e tutto il Sud Italia. Per il nono anno consecutivo infatti l’evento, anche questo 1° Maggio, infiammerà la spiaggia di Catania trasformandola in un dancefloor con live e dj set per migliaia di giovani, coinvolgendo artisti italiani ed internazionali che spaziano dalla techno al rap, dall’elettronica fino al reggae, al rock e alla drum and bass. Dai 2.500 spettatori della prima edizione, il festival è cresciuto in modo esponenziale fino alle 20.000 presenze nel 2016, numeri importanti che fanno del One day music festival una delle rassegne musicali più rilevanti del nostro Paese.

Oltre a tantissime band e artisti locali quest’anno One day music ha voluto portare ancora una volta a Catania grandissimi nomi della scena musicale italiana e internazionale: il leggendario dj tedesco Sven Väth (uno dei pionieri della musica techno e un’icona di questo genere: considerato uno dei padri putativi della prima scena trance dei primi anni novanta, dopo una carriera trentennale continua a girare il mondo suonando come headliner in tutti i più importanti club e festival), la storica band inglese Asian Dub Foundation in versione Soun System, punte di diamante del rap italiano come Gemitaiz e Nitro, il producer drum and bass più amato degli ultimi anni Audio e la regina della dancehall Mama Marjas, esponente di punta della scena reggae nazionale, la quale ha collaborato anche con Neffa, Tre Allegri Ragazzi Morti, Africa Unite, Clementino, Ensi, 99 Posse.

One day music festivalè un evento unico che trova la sua coinvolgente forza in un cast artistico eccezionale e una location incredibile: lo splendido litorale di Catania. Quest’anno saranno due i palchi principali e cinque le aree musicali che ospiteranno dalle 10 del mattino una 24 ore no-stop di musica con un’area village, punti ristoro, scuola di windsurf, canoa, kayak e sup. Ogni anno è enorme lo sforzo organizzativo che coinvolge quasi mille lavoratori tra organizzatori, maestranze, tecnici, baristi, addetti alla sicurezza e artisti locali, con una ricaduta culturale ed economica importantissima per la città di Catania e tutto il territorio siciliano.

Articolo pubblicato il 20 aprile 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus