Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app


Naxoslegge, settembre dedicato alla lettura

di Redazione

Storia, testi e arte figurativa nella bellezza dei luoghi siculi



PALERMO - “Di fronte ai classici” è il tema della VII edizione di Naxoslegge, il festival ideato da Fulvia Toscano, che conferma la sua vocazione proponendo importanti appuntamenti culturali per tutto il mese di Settembre. Si comincia l’1 settembre con una festa di inaugurazione al Lido di Naxos, con la prima edizione del premio Promotori della Lettura, di cui sarà insignito Massimo Maugeri.
 
Dal 3 settembre, giorno in cui alle Rocce, con Antonio Presti, Naxoslegge torna a parlare di Custodia della Bellezza e Anima dei luoghi, fino al 30 settembre, è tutto un susseguirsi di incontri: 9-10 a Taormina, con la nuova sezione Sguardi a Oriente, dedicata al Giappone nei 150 anni della amicizia Italia-Giappone, con ospiti del calibro di Mario Vattani. Mujah Maraini e Daniela Brignone; dal 13 al 15 la sezione Le donne non il filo, coordinata da Marinella Fiume, con il premio La Tela di Penelope, dedicato al rapporto tra le donne e il teatro e la sezione “Stregate” dedicata alle dieci donne vincitrici dello Strega; quindi, Itinerarium mentis in deum, con tre  appuntamenti dedicati a Dante, nelle Chiese di Giardini Naxos; dal 20 al 29 gli appuntamenti che vedono protagonisti le scuole, sia presso il Liceo Caminiti di Giardini Naxos, storico partner del Festival, sia in altre prestigiose locations, con la partecipazione di ospiti importanti come Valerio Massimo Manfredi, Angelo Tonelli, Nicola Gardini, Pierfranco Bruni, Salvatore Ferlita, Roberto Fai, Francesco Tiboni, Sebastiano Tusa, Mario Mazza e tanti altri cui è affidato il compito di attraversare il concetto di classico, raccontandolo attraverso Ovidio, nel bimillemario della morte, ma anche attraverso Pirandello e Tomasi di Lampedusa, negli anniversario che li vedono protagonisti di questo 2017.
 
Si ripropone la sezione La storia siamo noi, con diversi incontri, come quello dedicato al grande storico Santo Mazzarino, o quello sulla Grande Guerra. Due importanti momenti del festival sono dedicati all'arte figurativa con due mostre del maestro riminese Alessandro La Motta.

Come di consueto, sono tantissimi i luoghi in cui Naxoslegge si propone: Giardini Naxos con il Parco archeologico e il Museo, Taormina, Castelmola, Sant' Alessio, Letojanni con Villa Garbo, Messina, con delle puntate fuori dalla provincia di Messina, come ad  esempio a Linguaglossa, per il  sessantesimo della Biblioteca “A.Gullo” e per la Giornata europea dei Vulcani o come l'appuntamento a Ragusa, nel Castello di Donnafugata, per la inaugurazione della mostra di abiti, realizzata da studenti della Accademia di Belle arti di Catania, che hanno riscritto l’abito, conservato al Museo del Castello, che ispirò Visconti per quello indossato da Angelica, nella scena del ballo del Gattopardo.

Articolo pubblicato il 13 settembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐