Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia



Giovanni Allevi torna in Sicilia con il suo Equilibrium tour

di Redazione

Due tappe al Metropolitan di Catania (20 aprile) e al Golden di Palermo (21 aprile)



PALERMO - Ha scelto di tornare a suonare dal vivo in Sicilia il maestro Giovanni Allevi, che porterà anche sulla nostra Isola lo spettacolo “Equilibrium tour” per due tappe che si annunciano già scoppiettanti.
 
I concerti siciliani, che fanno parte della lunga tournée sinfonica che prende il nome dall’ultimo progetto discografico del maestro Allevi “Equilibrium”, si svolgeranno a Catania al Teatro Metropolitan il 20 aprile con inizio alle ore 21,30 e il 21 aprile a Palermo al Teatro Golden sempre con inizio alle ore 21,30.
 
L’artista si esibirà sul palco con il pianoforte, nella triplice veste di compositore, pianista e direttore d’orchestra e sarà accompagnato da 13 selezionati archi dell’Orchestra sinfonica italiana. Un’inedita e intima formazione che darà vita alle magiche note dell’ultimo album di studio di Allevi.
 
L’Orchestra sinfonica italiana nasce dalla fusione delle esperienze classiche e liriche di alcuni tra i migliori professori d’orchestra italiani, provenienti da importanti teatri nazionali e dimostra una straordinaria versatilità e conoscenza dei linguaggi sia del repertorio classico, che di quello contemporaneo. Allevi, in equilibrio perfetto nella sua musica tra compositore, pianista e direttore d’orchestra, durante il concerto assumerà con il carisma e la leggerezza che lo contraddistinguono, tutti i diversi ruoli, attraverso una scaletta che vedrà alternare le atmosfere seducenti delle nuove composizioni e i brani più celebri della sua ventennale carriera.
 
Giovanni Allevi anche per le tappe siciliane non abbandonerà il look che lo ha sempre contraddistinto rendendolo un’artista amato a livello internazionale: jeans, t-shirt, scarpe da ginnastica e la sua immancabile bacchetta. Personaggio amato e controverso, ha riportato la musica al centro delle discussioni accademiche, facendosi amare da tutti. Timido e schivo sembra perfettamente a suo agio davanti le folle, con cui riesce a stabilire un dialogo profondo ed emozionale, sia alla guida di un’orchestra sinfonica che davanti al suo pianoforte.
 
Il pubblico, trasversale, di tutte le età e nazionalità lo segue con instancabile entusiasmo nelle sue numerose tournée, trasformando i teatri in arene degne di una rockstar.

Articolo pubblicato il 13 aprile 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐