Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo: Differenziata, "Coinvolgere i cittadini"

Il nuovo amministratore della Rap, Norata, punta a 65% e, entro il 2019, all'eliminazione dei cassonetti. Otto isole ecologiche e pulizia straordinaria



Mentre Palermo è in piena emergenza rifiuti, in alcune zone oltre ai sacchi della spazzatura si trovano ormai cumuli di materiali di ogni genere anche nel centro storico. Giuseppe Norata, nuovo amministratore unico della Rap, l'azienda che si occupa dello spazzamento e del conferimento, ha una meta ambiziosa.
 
"L'obiettivo - ha detto - è quello di chiudere il 2019 con la raccolta differenziata in tutta la città, eliminare definitivamente i cassonetti dalle strade che sono anche ricettacolo di rifiuti di ogni genere e creare otto isole ecologiche". E punta anche ad "Arrivare con il tempo al 65% sulla differenziata".
 
"I palermitani - ha aggiunto Norata - non hanno nulla da invidiare ai cittadini di Milano o di Mantova ma vogliono essere coinvolti in questo progetto e a loro va chiesto un sacrificio, quello di riflettere un attimo prima di disfarsi di un oggetto, la parte più difficile è l'organico ma basta abituarsi".
 
Anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha sottolineato la necessità di chiedere collaborazione ai cittadini: "Siamo di fronte a una svolta e abbiamo l'esigenza di consolidare la reputazione internazionale di Palermo che non può essere lesa dai cumuli di rifiuti".
 
Dal canto suo Norata ha anche assicurato che "nell'arco di 10-15 giorni contiamo di arrivare all'azzeramento delle prenotazioni di ritiro da parte di Rap dei rifiuti ingombranti un servizio che da sempre è un fiore all'occhiello dell'azienda".
 
Si calcola che in città ci siano circa centomila rifiuti ingombranti da portare in discarica.
 
Nella vicenda rifiuti è intervenuto anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando sottolineando che, per la discarica di Bellolampo "l'Arpa ha dato il via all'ampliamento della sesta vasca e attendiamo il via libera all'autorizzazione integrata ambientale".
 
"A Bellolampo - ha aggiunto Norata - abbiamo un impianto di compostaggio non utilizzato che va messo in funzione al più presto. Ma non ci fermiamo perché sappiamo che dobbiamo mettere a regime tutti i servizi a partire dallo spazzamento delle strade".
 
Infine, si punta a rafforzare il parco mezzi: sono in arrivo 40 motocarri che saranno per strada a metà settembre, inoltre Rap sta predisponendo una gara per il noleggio di otto mini compattatori per il centro storico.

Articolo pubblicato il 10 agosto 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus