Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app



Un week end di degustazioni enogastronomiche

Tutti gli appuntamenti previsti nel fine settimana per la trentottesima edizione della manifestazione. Oggi una degustazione d'olio "A occhi chiusi" rivolta ai disabili visivi. Convegni e musica dal vivo



Un week end di degustazioni enogastronomiche per la ViniMilo, giunta alla sua trentottesima edizione.
 
Oggi, venerdì 31 agosto alle 18, nel Centro Servizi di Milo si svolgerà la Tavola rotonda sull'olio Dop dell'Etna cui seguirà una Degustazione "A occhi chiusi", rivolta anche i disabili visivi.
 
L'evento è organizzato in collaborazione con Slow Food e la onlus vEyes, impegnata nella realizzazione di ausili didattici per ipovedenti e non vedenti e nel supporto psicologico di chi è affetto da retinopatie ereditarie, patologie rare e senza cura.
 
Sabato primo settembre alle 18.30 nella piazza Belvedere ci sarà l'inaugurazione della Festa, con piazze e vicoli aperti ai visitatori.
 
Sul Belvedere "Isola del gusto", spazio gastronomico a cura delle aziende di Milo con gli stand dei presidi regionali Slow Food.
 
Accanto al Municipio l'Enoteca ViniMilo con decine e decine di etichette selezionate fra le produzioni della Strada del Vino dell'Etna e il Consorzio di Tutela dei Vini Etna Doc. Ci saranno poi gli artigiani in mostra con i mestieri di una volta, il mercatino bio e a chilometro zero, lo stand dell'Unicef e quello con i dolci e la cucina di casa.
 
Alle 19 l'enoteca letteraria, con autori ed editori ospiti.
 
Alle 20, nel museo Virtuale, degustazione di dolci e vini a cura di Slow Food. Prenotazione 347 58.57.201.
 
Alle 20.30, nel Centro Servizi, il convegno "I vini pre-filossera". Di scena i vitigni sopravvissuti alla filossera, il terribile insetto - proveniente dall'America - che un secolo e mezzo fa decimò le vigne in Italia e in Europa cambiando la storia della viticoltura (e il destino di molte famiglie, in Sicilia, costrette a emigrare per disperazione).
 
Misteriosamente, alcuni piccoli vitigni riuscirono a resistere all'aggressione di questo parassita. Fra questi i rossi dell'Etna, del Sulcis (Sud Sardegna) e della zona Irpina (Campania, Avellino) protagonisti della degustazione a cura della Fisar.
 
Dalle 21 musica live.
 
Domenica due settembre, dalle dieci del mattino riapre l’esposizione nel centro storico di Milo, visitabile fino alle 24.
 
La degustazione del giorno è alle 20, nel Centro Servizi, protagonista l'Etna e il suo territorio con abbinamenti vino-formaggi che vedranno sul banco degli assaggi una decina di etichette di vini Etna Doc accostati a formaggi prodotti a Randazzo: provole fresche e stagionate, aromatizzate al limone, canestrati e pecorini da pascoli in quota nel Parco dell’Etna.
 
A cura dei maestri Onav in collaborazione con il club Papillon.
 

Articolo pubblicato il 26 agosto 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐