Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app



Volcanic Wines festeggia sull'Etna i suoi dieci anni

L'Associazione nata nel 1998 raggruppa i Consorzi di Soave, Lessini Durello, Etna, Vesuvio, Campi Flegrei, Pitigliano, Colli Euganei, Frascati, Orvieto, Gambellara, Tuscia e Pantelleria



Sarà ViniMilo, storica manifestazione che si tiene da 38 anni sull'Etna, il teatro naturale dove l'associazione Volcanic Wines - che riunisce i territori viticoli a matrice vulcanica italiana -, festeggerà con una straordinaria degustazione i suoi primi dieci anni di attività.
 
Volcanic Wines nasce infatti a Soave nel 1998 per iniziativa del Consorzio e raggruppa oggi i Consorzi di Soave, Lessini Durello, Etna, Vesuvio, Campi Flegrei, Pitigliano, Colli Euganei, Frascati, Orvieto, Gambellara e i territori della Tuscia e di Pantelleria.
 
Tra le tante iniziative in programma, con degustazioni sul cratere e assaggi di piatti di chef "vulcanici", ci sarà un imperdibile evento domani alle 20,30 presso la Sala Centro Servizi del Comune di Milo, dove i protagonisti e i vini di queste Dov saranno raccontati dai rappresentanti dell’Associazione Italiana Sommelier Sicilia, Camillo Privitera e Claudio di Maria, e da Chiara Mattiello, portavoce dell’associazione.
 
Una storia, quella di Vulcania prima e Volcanic Wines dopo, lunga dieci anni, dal nord al sud della penisola, un lungo filo rosso fuoco o nero lava che unisce questi territori caratterizzati da vitigni autoctoni, capaci di espressioni uniche e rare.
 
Quello di Milo rientra in una serie di appuntamenti che vedono impegnati i Consorzi nella promozione sotto il marchio Volcanic Wines.
 
"Siamo alla trentottesima edizione di ViniMilo e i Volcanic Wines dalla loro nascita hanno sempre avuto uno spazio di rilievo durante la manifestazione - racconta Alfio Cosentino, sindaco di Milo - quest'anno abbiamo voluto ricreare quella prima degustazione che ci ha visto protagonisti a Soave. Negli anni i rapporti si sono consolidati e durante l’arco dell’anno ci sono diverse occasioni di collaborare".
 
"Vinimilo sarà l’occasione per incontrare tutti i miei colleghi che come me hanno iniziato una nuova avventura – spiega Sandro Gini, neo presidente del Soave - sono infatti tanti i territori vulcanici che hanno cambiato il consiglio di amministrazione e la presidenza e quest'incontro ci porta a rafforzare i legami tra i nostri consorzio".
 
Anche Antonio Benanti, neo presidente della Doc Etna porta avanti con forza questa idea: "Nel mondo i vini da suolo vulcanico sono oggetto di grande attenzione proprio per la loro unicità e rarità. Abbiamo una grande opportunità di farci conoscere e unendo le forze questo ci dà più visibilità".
 
TUTTI GLI APPUNTAMENTI DI QUESTI GIORNI DELLA VINIMILO
 
 
Venerdì 7 settembre
Ore 16.00, Centro Servizi | "Etna 10 anni fa"
 
Cosa facevate e dove eravate 10 anni fa mentre sull'Etna, nell'ultimo scampolo d'estate 2008, maturavano i vitigni autoctoni che hanno dato corpo e anima ai vini di questa degustazione guidata? E' un percorso a ritroso nella memoria di ogni ospite questa curiosa operazione "amarcord" ideata da Salvo Foti, enologo e produttore de "I vigneri", e a cura di Federico Latteri. Saranno presenti le aziende Barone di Villagrande, Benanti, Cantine Russo, Ciro Biondi, Fattorie Romeo del Castello, Feudo Cavaliere Gulfi, I Custodi delle Vigne dell'Etna, Masseria Setteporte, Passopisciaro, Tenuta di Fessina. Info e prenotazioni www.vinimilo.it
 
Ore 21.00, Barone di Villagrande | "Volcanic Wines & Street Food"
 
Cento vini bianchi da suoli vulcanici, 10 consorzi di produzione e 6 regioni che – insieme – condividono la natura del terreno. La cena sarà un viaggio fra la cucina popolare dello street food regionale di Veneto, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sicilia e i vini dei singoli territori, ai quali la presenza di minerali nel suolo di origina vulcanica, conferisce particolare fisionomie strutturali e olfattive. Di scena i vini dei consorzi Soave, Durello, Etna, Vesuvio, Campi Flegrei, Pitigliano (Sassotondo), Colli euganei, Frascati, Orvieto, Gambellara e Pantelleria. In collaborazione con l'associazione Vulcanic Wines. Info e Prenotazioni www.vinimilo.it. Questa degustazione, limitata ai vini, torna sabato 8 settembre, ore 20.30 (Centro Servizi) con i sommelier dell'AIS, prenotazione obbligatoria 393.0284.932.

 
 
Sabato 8 settembre
Ore 18.30, Piazza Belvedere | Riapre "L'Isola del gusto"
 
Dalle 18.30 piazze e vicoli aperti ai visitatori. Sul Belvedere "Isola del gusto", spazio gastronomico a cura delle aziende di Milo con gli stand dei presidi regionali Slow Food. Accanto al Municipio l'Enoteca ViniMilo con oltre un centinaio di etichette selezionate fra le produzioni della Strada del Vino dell'Etna e il Consorzio di Tutela dei Vini Etna Doc"; quindi gli artigiani in mostra con i mestieri di una volta, il mercatino bio e a km zero, lo stand dell'Unicef e quello con i dolci e la cucina di casa. Alle 19 Fabrizio Carrera, giornalista ed editore di Cronache di Gusto, quotidiano on line di enogastronomia presenta la terza edizione, appena data alle stampe, della "Guida dei vini del'Etna": piccola e articolata enciclopedia per scoprire tutte le produzioni d'eccellenza sul vulcano patrimonio Unesco. Dalle 21 musica live.
 
Ore 20.30, Centro Servizi |"Degustazione di 10 anni di Volcanic Wine"
 
L'Ais (Associazione Italiana Sommelier) guida la degustazione di una ricca selezione di vini provenienti da territori vulcanici e già protagonisti di una cena a tema. Di scena i vini dei consorzi Soave, Durello, Etna, Vesuvio, Campi Flegrei, Pitigliano (Sassotondo), Colli euganei, Frascati, Orvieto, Gambellara e Pantelleria. In collaborazione con l'associazione Vulcanic Wines. Info e prenotazioni 393.0284.932.
 
 
 
Domenica 9 settembre
Ore 09.30 | Centro Servizi | Doc Etna, la vita comincia a 50 anni
 
In occasione dei cinquanta anni dall'istituzione della DOC Etna una tavola rotonda con tutti gli attori della filiera e le istituzioni del territorio ripercorre il lavoro già fatto e raccoglie contributi per uno sviluppo condiviso di un settore, quello vinicolo (e dell'enoturismo), in piena espansione che produce occupazione sul territorio e partecipa alla conservazione e manutenzione del paesaggio agricolo.
 
Ore 10.30 – 24.00, Piazza Belvedere | Riapre "L'Isola del gusto"
 
Dalle 10 del mattino riapre l'esposizione nel centro storico di Milo, visitabile fino alle 24. Nello spazio dell'Enoteca oltre un centinaio di vini dell'Etna, in piazza le specialità a tutela Slow Food, il cibo di strada, il mercatino a km zero, gli artigiani con gli antichi mestieri e la cucina delle casalinghe. Dalle 21 musica live nelle due piazze del borgo.
 
Ore 20.00, Centro Servizi | "Viaggio in Sicilia Racconti d'Autore"
 
A cura della FIS (Fondazione Italiana Sommelier) incontro con uno dei più autorevoli e popolari enologi italiani, Emiliano Falsini, che introdurrà i partecipanti a un affascinante viaggio enologico che, partendo dall'Etna, arriverà fino all'Alta Valle dello Jato passando per il Cerasuolo di Vittoria, il Faro e il territorio nisseno. Un viaggio immaginario sulle note olfattive di vini di numerose aziende. Info e prenotazioni 328 0018002
 
Ore 20.00, Museo Virtuale | "Finchè c'è vino c'è speranza"
 
A cura di Slow Food, e della fiduciaria di Catania Anastasia De Luca, incontro con i giovani produttori siciliani che raccontano la loro visione del mondo del vino – la cultura, conoscenza ed economia – nel terzo millennio. Info e prenotazioni 347 585.72.01.
 

Articolo pubblicato il 05 settembre 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐