Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app



Giunta Catania adotta manovra di correzione

Dopo le criticità segnalate il 23 luglio dalla sezione di controllo della Corte Conti. I correttivi dovranno essere obbligatoriamente approvati dal Consiglio comunale entro il prossimo 21 settembre



La Giunta comunale di Catania presieduta dal sindaco Salvo Pogliese ha adottato, su proposta del vicesindaco e l'assessore al Bilancio Roberto Bonaccorsi, una delibera con misure correttive dopo le criticità segnalate il 23 luglio scorso dalla sezione di Controllo della Corte dei Conti regionale Siciliana.
 
I rilievi di legittimità ammontano complessivamente a 449.472.210,85 euro, da spalmare tra il 2017 e il 2022.
 
I correttivi dovranno essere obbligatoriamente approvati dal Consiglio comunale entro il prossimo 21 settembre.
 
Il contenuto della manovra è stato illustrato stamane dal vicesindaco Bonaccorsi nella Conferenza dei capigruppo del Consiglio comunale.
 
Tra le osservazioni della Corte dei Conti le modalità di ripiano del disavanzo 2011 per 140 milioni di euro fino al 2022, gli accantonamenti fondo rischi spese legali (contenzioso) secondo le norme della nuova contabilità armonizzata, la mancata costituzione di un Fondo perdite da società partecipate, il mancato rispetto del patto di stabilità 2014, l'inadeguatezza del Fondo crediti di dubbia esigibilità, la criticità della gestione di cassa, la situazione debitoria dell'Ente e improprie modalità di risoluzione dei rapporti con i creditori.
 

Articolo pubblicato il 11 settembre 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus