Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Regione siciliana, Renzi decide sull’impugnativa
di Lucia Russo

La Ragioneria generale dello Stato: la legge di stabilità regionale ha violato gli artt. 81, 97 e 117 Costituzione. La manovra correttiva interviene a sanare solo pochi dei 26 rilievi del Mef

Tags: Regione Siciliana, Matteo Renzi, Legge Di Stabilità



L’approvazione della manovra correttiva della legge di stabilità regionale n. 9/2015 non elimina il rischio di impugnativa da parte del Consiglio dei ministri dinnanzi alla Corte Costituzionale.
Permangono, infatti, ancora molte delle irregolarità segnalate dalla Ragioneria generale dello Stato all’Assemblea regionale siciliana con lettera del 24 giugno scorso. Non c’è dubbio che la decisione sarà politica, ma è bene conoscere in quali punti la legge regionale, come tutte le finanziarie degli anni precedenti, ha violato i principi costituzionali contenuti negli articoli 81, 97 e 117 della Costituzione. Infatti il legislatore regionale in ben 18 articoli della Lr 9/15 ha previsto oneri senza la determinazione effettiva delle coperture, assunzioni senza concorsi e anche la violazione della competenza esclusiva del legislatore statale.

Articolo pubblicato il 10 luglio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus