Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
 
East Coast di Carmelo Lazzaro Danzuso
il blog sulla Sicilia Orientale


Giu
04
2010
 Al Comune di Catania si è aperta una nuova fase politica (staremo poi a vedere se di novità sostanziali ce ne saranno o se tutto rimarrà limitato alla forma). Dopo incontri, riunioni, battibecchi e tentativi di mettere tutti d'accordo, il sindaco Raffaele Stancanelli ha infatti comunicato alla stampa i nomi dei componenti della squadra di governo che già da qualche giorno, e chissà fino a quando, governerà la città.
 
Oggi però non vogliamo concentrarci sugli aspetti amministrativi della vicenda, quanto fare un piccolo "salto" indietro nel tempo e tornare alla conferenza stampa in cui il primo cittadino ha presentato i componenti dell'esecutivo. Un incontro in cui il sindaco ha lasciato che i giornalisti lo attendessero per oltre un'ora e mezza: un'ora e mezza di incertezza, evidentemente, in cui è apparso chiaro, oltre alla difficoltà del primo cittadino nel nominare i nuovi assessori, lo scarso riguardo nei confronti di chi, convocato ufficialmente per le 11,30, ha dovuto attendere fino alle 13, ora in cui Stancanelli si è finalmente presentato ai microfoni.
 
Una piccola caduta di stile, non ce ne voglia il sindaco, per chi del "rispetto" ha fatto una propria bandiera.
 
C.L.D.