Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

 
Palluniblog di I. Vasari e P. Penna
il blog sullo sport siciliano


Gen
31
2011
Dalla palla a spicchi alla pallavolo. Questa settimana parliamo dell’Eurogroup Gela che nella quarta giornata di andata del campionato di serie A2 di volley maschile ha letteralmente “strapazzato” il Bastia Umbra per 3 set a 1.

Per nulla paga della vittoria in trasferta di appena due settimane fa contro la Pallavolo Pineto, la Pallavolo Gela stavolta ha espugnato il pala Evangelisti di Perugia di fronte ad un parterre di circa 400 spettatori.

Iniziano bene i siciliani che si aggiudicano il primo parziale per 21-25. I padroni di casa ristabiliscono subito la parità aggiudicandosi il secondo set ma poi finoscono col pagare caro gli errori commessi soprattutto in fase difensiva.

Non è  bastata ai perugini della Sir Safety la grinta di Barbareschi (16 punti per lui a fine gara); coach Fant le ha provate tutte ma dall’altra parte i due centrali Tomassetti e Belardi hanno fatto il buono ed il cattivo tempo.

L’Eurogroup Gela del Presidente Rosario Faraci ha all’attivo 9 partite vinte e 10 perse: i gelesi, con 29 punti in classifica stanno disputando davvero un buon campionato.

Nel prossimo turno, Belardi e compagni si troveranno di fronte la capolista Phyto Performance Padova, un avversario sicuramente ostico. Si preannuncia tra le mura amiche un confronto durissimo chissà che il supporto del pubblico amico non aiuti i gelesi a compiere il miracolo.

P.P.
Gen
28
2011
Il Palermo a Milano domenica per affrontare l'Inter rinata dalla cura-allegria di Leonardo. La squadra del triplete ha ritrovato infatti gioco e sorrisi, dei tifosi e dei giocatori, e tranne il brusco stop di Udine della scorsa settimana, ha sempre espresso gioco e risultati. Non dovrebbe essere della partita il neo-acquisto Pazzini.
 
Delio Rossi e i suoi, dal canto loro, sperano di fare uno sgarbo ai nerazzurri, per mantenersi in quota Europa e macinare risultati che quest'anno, seppur positivo, sono stati altelenanti. Il mister può schierare la migliore formazione possibile mentre dall'infermeria arrivano una notizia positiva e una negativa: Pinilla si è sottoposto con successo all'intervento per ridurre la frattura al piede e tornerà a marzo, per Goian altri due mesi di stop.
 
INTER
CASTELLAZZI
MAICON
LUCIO
RANOCCHIA
SANTON
ZANETTI J.
CAMBIASSO
THIAGO MOTTA
PANDEV
MILITO
ETO'O
----------------------
ORLANDONI
MATERAZZI
NATALINO
OBI
KHARJA
COUTINHO
ALIBEC
 
PALERMO
SIRIGU
CASSANI
MUNOZ
BOVO
BALZARETTI
MIGLIACCIO
BACINOVIC
NOCERINO
ILICIC
PASTORE
MICCOLI
----------------------
BENUSSI
ANDJELKOVIC
DARMIAN
LIVERANI
KURTIC
KASAMI
NAPPELLO
 
I.V.
Gen
28
2011
Sabato sera il Catania ospita il Milan primo della classe. Gli uomini del grintoso neo-mister Simeone sono falcidati dagli infortuni, ma l'argentino non se ne preoccupa e punta tutto su un altro modulo, un aggressivo 4-3-3 che dimostra la voglia di fare gioco e punti degli etnei, senza alcun timore riverenziale nei confronti dei rossoneri. In avanti quindi Maxi Lopez sarà supportato da capitan Mascara e da Gomez.
 
Dalle parti milaniste invece si segnala l'esordio dei due nuovi acquisti Van Bommel e Emanuelson. I rossoneri vengono al Massimino per fare punti buoni per mantenersi in testa alla classifica, ma Simeone spera di fare un dispetto agli ex cugini (giocò nell'Inter).

CATANIA
ANDUJAR
AUGUSTYN
SILVESTRE
SPOLLI
CAPUANO
RICCHIUTI
LEDESMA P.
SCIACCA
GOMEZ
MAXI LOPEZ
MASCARA
----------------------
KOSICKY
MARCHESE
CUOMO
CARBONI
PESCE
MARTINHO
MORIMOTO
 
MILAN
ABBIATI
ODDO
YEPES
THIAGO SILVA
ANTONINI
VAN BOMMEL
AMBROSINI
EMANUELSON
ROBINHO
PATO
IBRAHIMOVIC
----------------------
ROMA
BONERA
PAPASTATHOPOULOS
JANKULOVSKI
MERKEL
CASSANO
ODUAMADI
 
 
I.V.
Gen
24
2011
Questa settimana diamo uno sguardo alla pallacanestro femminile.
Nella massima serie, il Taranto di coach Ricchini ha espugnato il PalaPriolo con il punteggio di 64-73. Non è bastata l’ottima prova corale delle siciliane allenate da Santino Coppa che nulla hanno potuto contro le campionesse d’Italia.

Veniamo alla cronaca. Partono bene le padrone di casa con un mini-parziale di 4-0 che lascia ben sperare e Priolo chiude il primo quarto con un solo punto di svantaggio (20-21).

Anche nel secondo quarto la squadra di casa regge perfettamente i ritmi di gioco delle pugliesi e risponde colpo su colpo grazie anche al sacrificio della cubana Tania Seino, non in perfette condizioni fisiche. Nelle file avversarie, l’ex Gianolla non viene schierata nello starting-five a causa di una brutta influenza e l’altra ex, Michelle Greco resterà in panchina tutti e quaranta i minuti per acciacchi fisici ma c’è Mahoney in grande spolvero e dalla lunga distanza non perdona: a fine partita tornerà a casa con un bottino di ben 21 punti.

Da segnalare il rientro del capitano Susanna Bonfiglio. In campo l’equilibrio dura anche per tutto il secondo tempino che si chiude 34-40.

Al rientro dagli spogliatoi, il Cras Taranto mette letteralmente il turbo e si porta subito a +8 e poi ancora a +12 al 26’: un vantaggio che porta la firma di Dacic.

Il nuovo arrivo Eric prova a tenere a galla la propria squadra ma la corazzata Taranto è inarrestabile. Mahoney fa il buono e il cattivo tempo anche sotto le plance e le pugliesi, seconda forza del campionato, portano a casa una vittoria sudata ma meritata.
Nulla da fare invece per Fabbri e compagne che restano ferme in classifica a 8 punti (all’attivo solo quattro vittorie). Dopo quella rimediata a Schio, un’altra sconfitta il quintetto priolese, all’indomani tra l’altro  delle dimissioni irrevocabili da parte del Presidente Paolo Giuliano.

P.P.
Gen
21
2011
Battesimo di fuoco per il nuovo allenatore del Catania, Diego Simeone, ex giocatore di Inter e Lazio. Il guerriero che in campo fece sognare i tifosi, sarà in panchina da direttore dell'orchestra rossoblu, dopo la risoluzione del contratto di Giampaolo a seguito del "fatale" pareggio con il Chievo.
 
Simeone ha subito imposto la sua personalità alla squadra, con un gioco grintoso, fatto di pressing alto e tanta corsa. Nonostante sabato pomeriggio sarà in campo come unica punta Maxi Lopez, ci si aspetta aggressività e attacco da parte degli etnei, a caccia di punti preziosi per la salvezza, soprattutto in casa di una diretta avversaria. Dalle parti del Parma, l'ex compagno di squadra di Simeone, il bomber e spauracchio Crespo, ha fatto i migliori auguri all'amico, ma ironicamente dalla partita di sabato in poi.
 
Le probabili formazioni di Parma - Catania:
 
PARMA
MIRANTE
ZACCARDO
PALETTA
LUCARELLI A.
GOBBI
MORRONE
DZEMAILI
CANDREVA
VALIANI
CRESPO
GIOVINCO
----------------------
PAVARINI
ANGELO
MODESTO
GALLOPPA
CALVO
PALLADINO
BOJINOV
 
CATANIA
ANDUJAR
ALVAREZ P.S.
SILVESTRE
SPOLLI
CAPUANO
LEDESMA P.
CARBONI
GOMEZ
RICCHIUTI
MASCARA
MAXI LOPEZ
----------------------
CAMPAGNOLO
BELLUSCI
MARCHESE
SCIACCA
PESCE
MARTINHO
ANTENUCCI
 
I.V.
Gen
21
2011
Il Palermo ospita sabato pomeriggio le Rondinelle del Brescia. I rosanero devono riscattare la brutta prova di Cagliari, e Rossi ha a disposizione i suoi uomini migliori, in difesa torna peraltro Bovo. Sono i bresciani dell' ex Caracciolo a dover fare risultato per cercare di risalire il pantano del fondo classifica.
 
I rosanero in casa sono una squadra molto più ostica che in trasferta, ma dovranno stare attenti a non sottovalutare il Brescia da troppo a secco di vittorie. La squadra di casa è sulla carta più completa in ogni reparto, ma come il Palermo ha mostrato spesso quest'anno, la costanza non è stata un pregio dalle parti di Pastore & co., autori di partite memorabili sia in positivo che in negativo.
 
Le probabili formazioni di Palermo - Brescia:
 
PALERMO
SIRIGU
CASSANI
MUNOZ
BOVO
BALZARETTI
MIGLIACCIO
BACINOVIC
NOCERINO
ILICIC
PASTORE
MICCOLI
----------------------
BENUSSI
ANDJELKOVIC
DARMIAN
LIVERANI
KURTIC
KASAMI
MACCARONE
 
BRESCIA
ARCARI
BERARDI
ZEBINA
MARECO
MARTINEZ G.
FILIPPINI A.
CORDOVA
HETEMAJ
KONE
CARACCIOLO
LANZAFAME
----------------------
LEALI
ZAMBELLI
DALLAMANO
BAIOCCO
TADDEI RIC.
FECZESIN
POSSANZINI
 
I.V.
Gen
17
2011
Questa settimana magro bottino per il Catania che risalgono di appena un punto la classifica del campionato di serie A (22 punti) dopo aver rimediato un modesto pareggio contro il Chievo. La formazione allenata da Giampaolo non ha certo brillato e dopo il vantaggio firmato da Maxi Lopez al 26’ su rigore, si è fatta rimontare al 21’ del secondo tempo da Pellissier.

Quattro punti in sei partite: non è certo questo il ritmo da tenere per aspirare alla salvezza. Il confronto con il Chievo ha deluso anche le aspettative dei numerosi tifosi presenti allo stadio Massimino e che in diversi frangenti del match hanno manifestato il proprio disappunto con prolungati fischi.

Tutto da rifare, dunque, per il tecnico Giampaolo che però non sembra preoccupato più di tanto dalla classifica: “La classifica dimostra che continua ad esserci un grande equilibrio in questo campionato. In fondo siamo tutti là, in linea con gli obiettivi. E ci siamo rimessi in marcia- da qui l’importanza di questo pareggio – dopo gli stop delle ultime due gare dell’andata. E poi in fondo, se mettiamo uno accanto all’altro girone d’andata e girone di ritorno, rispetto all’andata siamo già con un punto in più”.

Al Catania, dunque, non resta che ripartire dal sano ottimismo di Giampaolo in attesa delle ore 18 di sabato 22 gennaio, quando dovrà vedersela in trasferta con il Parma, anch’esso desideroso di riscatto poiché reduce dalla sonora sconfitta (0-2) rimediata in quel di Brescia.

P.P.

Gen
17
2011
Brusca frenata per il Palermo che con un Pastore a fari spenti (autore comunque di un gol di pregevole fattura) si arrende in casa dei sardi con troppo facilità. Fino al 23' del primo tempo è agonismo puro, con Tagliavento costretto a mettere mano al taccuino dei cattivi in più occasioni. Poi la partita cambia: Nené si libera in evidente fuorigioco, palo e tap-in vincente di Matri. I rosanero accusano la botta e Zamparini a fine partita tuona a causa dell'ennesimo errore arbitrale a sfavore del Palermo.
 
La ripresa è un'ulteriore doccia fredda. Dopo appena 2' Conti lancia Acquafresca, leggermente anticipato da Nocerino che inganna Sirigu. I sardi potrebbero mettere già in ghiaccio la partita, ma il talento di Pastore si accende improvvisamente (spegnendosi con la stessa facilità) e al 5' , tre minuti dopo, con un destro in corsa prova a riaprire il match.
 
Però dopo appena altri quattro minuti, al 9' Biondini raccoglie una respinta corta dalla difesa e con un tiro al volo inventa il 3-1 definitivo. La squadra di Rossi sembra non averne più e Sirigu è costretto a contenere le fiammate di un Cagliari che può gestire il secondo tempo.
 
Finisce così, una sonora lezione sul piano psicologico di gestione del match, soprattutto, che il Palermo dovrà tenere a mente per cercare una continuità di risultato che tarda ad arrivare.
 
I.V.
Gen
14
2011
Il Catania ospita il Chievo nel pomeriggio di domenica, un brutto cliente per gli etnei di Giampaolo, reduci dalla sconfitta per 2 a 0 in Coppa Italia contro la Juventus. C'è da dire che qualche giorno fa i rossazzurri si sono presentati imbottiti di riserve e non hanno comunque sfigurato di fronte una compagine di livello superiore.
 
Per affrontare al meglio i clivensi, ecco quindi ritornare in campo l'undici titolare anche se una possibilità potrebbe essere data a Martinho, autore di una buona prova in Coppa. Torna Spolli in difesa al fianco di Silvestre mentre l'unica punta sarà il biondo Maxi Lopez, lo spauracchio per Sorrentino e la retroguardia del Chievo.
 
Serve fare punti contro una diretta avversaria, il Catania finora ha dimostrato buone individualità, alcune di livello superiore, e un gioco corale che a poco a poco va plasmandosi, c'è il calciomercato invernale per cercare di pescare l'asso della tranquillità ma questa squadra può salvarsi con un margine di sicurezza significativo.
 
Le probabili formazioni di Catania - Chievo:
 
CATANIA
ANDUJAR
BELLUSCI
SILVESTRE
SPOLLI
CAPUANO
CARBONI
GOMEZ
LEDESMA P.
PESCE
LLAMA
MAXI LOPEZ
----------------------
CAMPAGNOLO
MARCHESE
SCIACCA
DELVECCHIO
MARTINHO
MASCARA
ANTENUCCI
 
CHIEVO
SORRENTINO
FREY N.
MANDELLI
CESAR
MANTOVANI
FERNANDES
RIGON
MARCOLINI
CONSTANT
PELLISSIER
THEREAU
----------------------
SQUIZZI
ANDREOLLI
SARDO
GUANA
BOGLIACINO
MOSCARDELLI
GRANOCHE
 
I.V.
Gen
14
2011
Il Palermo sbarca in Sardegna per affrontare all'ora di pranzo domenicale il Cagliari di Donadoni. Partita insidiosa per la compagine trascinata dal talento di Javier Pastore, che dovrà affrontare in campo ostile, e il Sant'Elia è da sempre un terreno difficile, i rossoblu in piena ripresa.
 
L'ex ct della nazionale Donadoni ha infatti immesso nei suoi una buona iniezione di fiducia, schierando ormai un 11 tipo di tutto rispetto, che può salvarsi con buon anticipo. Dal canto loro, le aquile rosanero vengono da una buona vittoria in Coppa Italia contro il Chievo, dove anche le riserve sono riuscite a mettersi in mostra. Confermato titolare al fianco di Munoz, il nuovo acquisto Andjelkovic. Rosanero nella migliore formazione schierabile al momento. Pastore e Ilicic a supporto di Miccoli, un attacco leggero ma letalmente veloce per provare a portare a casa i tre punti.
 
Le probabili formazioni di Cagliari - Palermo:
 
CAGLIARI
AGAZZI
PISANO F.
CANINI
ASTORI
AGOSTINI
BIONDINI
CONTI
LANER
NAINGGOLAN
ACQUAFRESCA
MATRI
----------------------
PELIZZOLI
ARIAUDO
PERICO
MAGLIOCCHETTI
SIVAKOV
RAGATZU
NENE'
 
PALERMO
SIRIGU
CASSANI
MUNOZ
ANDJELKOVIC
BALZARETTI
MIGLIACCIO
BACINOVIC
NOCERINO
ILICIC
PASTORE
MICCOLI
----------------------
BENUSSI
DARMIAN
LIVERANI
JOAO PEDRO
KURTIC
KASAMI
MACCARONE
 
I.V.
Gen
10
2011
E arriva Palluniblog, il nuovo blog sportivo del Quotidiano di Sicilia. Lo cureremo io e Patrizia Penna. Mentre il sottoscritto si occuperà del calcio siciliano (Palermo e Catania l'orgoglio dell'Isola in serie A), la brava Patrizia si prenderà cura di lanciare a canestro la Trinacria cestista.
 
Uno spazio per dare sfogo allo sportivo in ognuno degli utenti. Ci raccomandiamo, seguiteci e commentate ;)
 
I.V.