Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
 
Isola Telematica di Benedetto Motisi
il blog sull'ICT e il Web siciliano


Mag
29
2011
Il GTUG di Catania ospiterà lo sviluppatore siciliano Claudio Cherubino, Developer Programs Engineer presso gli uffici di Google a Londra, lavora sulle Google Apps API e sul  Google Apps Marketplace.

L'incontro si terrà lunedì 30 maggio al DMI dalle 17.00 alle 19.00 durante la lezione di LAP2 (programmazione Android).

La scaletta dell'intervento sarà la seguente:

1) Web Apps HTML5 e il Chrome Web Store

2) Google job opportunities in EMEA

3) Q&A


Un'occasione più unica che rara per poter parlare con un addetto ai lavori e proporre la propria candidatura a Google
Mag
23
2011
Diventare sviluppatori professionisti di videogiochi in 150 ore intensive. E’ questo l’obiettivo del primo corso nel suo genere in Sicilia, organizzato da E-Ludo Lab - l’associazione che si sperimenta nel campo della ludologia - in collaborazione con la Facoltà di Informatica dell’Università di Catania. Il corso è aperto a tutti, il termine di scadenza per le iscrizioni è fissato per il 1 giugno.

Professionisti del mondo ICT e navigati sviluppatori siciliani si riuniranno insieme ai partecipanti durante 5 settimane full-time di lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio. Tra le sfide più interessanti per gli studenti del corso sarà la realizzazione di un prototipo di videogame in 3D, lavoro finale per il completamento del percorso formativo. I partecipanti potranno infatti mettere alla prova le conoscenze acquisite in una simulazione di sviluppo industriale, finalizzata alla produzione di una demo vera e propria.

A fine corso i partecipanti potranno continuare la loro esperienza di sviluppo presso aziende specializzate con stage fino a 100 ore; si tratta di realtà imprenditoriali interessate ad eventuali collaborazioni lavorative. La facoltà di Informatica dell’Università di Catania si impegna a riconoscere i tirocini all'interno del percorso formativo dei propri corsi di laurea, insieme a 6 c.f.u per il completamento dello stesso corso intensivo. L’ente ha inoltre stanziato 5 borse di studio per gli studenti più meritevoli.

Per informazioni www.dev-lab.it
Mag
16
2011
Ormai è facile, molto facile, avviare un proprio blog o serie di blog sul Web. Uno spazio hosting, una piattaforma, gli argomenti giusti e si riesce a tirare su una discreta batteria di fuoco in relativamente poco tempo.
 
Tutt'altro paio di maniche è continuare a oleare questa macchina, dedicarle tempo, sforzi per farla crescere senza accontentarsi della base degli inizi. La costanza è la dote più rara nell'epoca "smart".
 
Il QdS Blog Network ha festeggiato da poco la soglia ragguardevole dei 1.000 post. Mille. Un numero con tre zeri, una cifra con la quale iniziare a fare i conti. E che curiosamente fra poco, a questo ritmo, verrà totalizzata anche dai fan su Facebook, sempre più numerosi da due anni a questa parte.
 
Ovvero quando venne dato credito a quest'idea, una piattaforma di nanopublishing integrata a un quotidiano "tradizionale", che si esprimesse in un linguaggio più 2.0. E badate, su scala localizzata, in una delle Regioni che soffrono di più il digital divide.
 
La vita è un ciclo. Raggiunto questo traguardo, è facile segnare gli obiettivi successi. Come al solito, toccherà rimboccarsi le maniche e con impegno continuare su questa linea. Volete farci gli auguri al meglio :)? Segnalate il QdS e il QdS Blog Network ai vostri amici, parenti, vicini o emigrati (che costituiscono una grossa fetta dei nostri appassionati!). E continuate con noi sull'autostrada della Rete.
Mag
09
2011
Le aziende siciliane arrancano, soprattutto in questo tempo di crisi, che pare ed è lunghissimo. Il digital divide, ovvero il divario tecnologico fra le imprese del Nord e quelle del Sud non si limita ad essere un discorso di giustizia sociale ma è un vero e proprio handicap concorrenziale.
 
Come più volte asserito in questo blog, il digital divide in Sicilia è la causa nella mentalità imprenditoriale che la rende ancora staccata dai modelli "continentali". Basti vedere la presenza siciliana delle aziende sul Web. Le eccellenze sono ancora troppo poche e poco visibili rispetto i competitor.
 
Come fare? Google Places, il motore di ricerca geolocalizzato di Google, permette di registrare gratuitamente la scheda della propria attività sul noto search engine. Scheda che, una volta inserita e ottimizzata per il posizionamento sui motori di ricerca, permette all'azienda di sfruttare meglio il canale Internet per il momento scarsamente o malamente utilizzato.
 
Su internet si trovano esempi su come fare posizionamento su Google Maps in pochi step. Oppure è possibile rivolgersi a un consulente esperto del settore della visibilità, che è in piena espansione. Qui ci si limita a segnalare un primissimo passo di un lungo cammino per il proprio business.