Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

 
East Coast di Carmelo Lazzaro Danzuso
il blog sulla Sicilia Orientale


Tag Cibali

Ott
09
2009
Finalmente ce l'abbiamo fatta. Da almeno due mesi Antonio Condorelli lavorava all'inchiesta sui nuovi palazzoni che dovrebbero sorgere nelle aree attualmente occupate dal Carcere di Piazza Lanza e dallo Stadio Massimino nel quartiere Cibali.
 
Oggi la pagina è uscita.
 
Ci sono le foto dei progetti e alcuni dati essenziali non tanto per rendersi conto delle gigantesche proporzioni di queste nuove colate di cemento che si abbatteranno su Catania – abitazioni per centinaia e centinaia di vani e gli immancabili negozi – ma per sottolineare, per l'ennesima volta, il metodo speculativo. Che è quello dei soliti palazzinari.
 
Le strutture sono pubbliche, verranno ricostruite altrove, e nelle aree "finalmente" liberate, i privati costruttori potranno tirare su ciò che vorranno – certamente secondo un accordo finanziario e progettuale – con un guadagno notevolissimo. E con un danno urbanistico altrettanto notevole, se consideriamo che si tratta di aree della città già congestionate e praticamente invivibili. Proprio qui, dove non ci sono strade sufficienti e il verde è un miraggio, si prevedono torri alte 20 piani. Il Piano regolatore generale non prevede nuove costruzioni. Si andrà, naturalmente, in variante. Per agevolare i soliti interessi.
 
Se fosse un semplice episodio, sarebbe tutto in regola. Ma se allarghiamo l'obiettivo, non possiamo non pensare alla viabilità di scorrimento (piazza Europa-via del Rotolo) e ai parcheggi interrati (piazza Europa e piazza Lupo, sequestrati) di cui ci siamo più volte occupati. E ci sarebbero anche altri esempi. Qualche sospettoso potrebbe persino credere che, sotto sotto, ci sia qualche strategia e qualche regia. Chissà.