Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
 
East Coast di Carmelo Lazzaro Danzuso
il blog sulla Sicilia Orientale


Tag Raffaele Stancanelli

Gen
14
2011
Sembra la goccia che fa traboccare il vaso. L’ultimo tassello di un puzzle che delinea in modo chiaro quale siano le condizioni in cui si trova il Comune di Catania, per il quale il sindaco Raffaele Stancanelli, in occasione della sua elezione (giugno 2008), aveva promesso una svolta rispetto a quanto accaduto in passato.

L’inchiesta della Procura della Repubblica sulla gestione del personale (che oltre all’amministrazione dell’attuale primo cittadino ha coinvolto anche quella di Umberto Scapagnini, di cui faceva parte anche Raffaele Lombardo) ha puntato i riflettori su quello che si profila come l’ennesimo, gravissimo, danno fatto alle finanze di Palazzo degli Elefanti e, tramite queste, a tutta la collettività.

Il “rigore nella gestione dell’Ente” promesso dall’attuale primo cittadino sembra sempre più soltanto uno spot elettorale, mentre i servizi offerti alla cittadinanza scarseggiano e i controlli sul territorio sono ancora sporadici.

Se è questa la svolta che Stancanelli intendeva dare alla città, non è certo quello che si attendeva la maggior parte dei catanesi.
Giu
04
2010
 Al Comune di Catania si è aperta una nuova fase politica (staremo poi a vedere se di novità sostanziali ce ne saranno o se tutto rimarrà limitato alla forma). Dopo incontri, riunioni, battibecchi e tentativi di mettere tutti d'accordo, il sindaco Raffaele Stancanelli ha infatti comunicato alla stampa i nomi dei componenti della squadra di governo che già da qualche giorno, e chissà fino a quando, governerà la città.
 
Oggi però non vogliamo concentrarci sugli aspetti amministrativi della vicenda, quanto fare un piccolo "salto" indietro nel tempo e tornare alla conferenza stampa in cui il primo cittadino ha presentato i componenti dell'esecutivo. Un incontro in cui il sindaco ha lasciato che i giornalisti lo attendessero per oltre un'ora e mezza: un'ora e mezza di incertezza, evidentemente, in cui è apparso chiaro, oltre alla difficoltà del primo cittadino nel nominare i nuovi assessori, lo scarso riguardo nei confronti di chi, convocato ufficialmente per le 11,30, ha dovuto attendere fino alle 13, ora in cui Stancanelli si è finalmente presentato ai microfoni.
 
Una piccola caduta di stile, non ce ne voglia il sindaco, per chi del "rispetto" ha fatto una propria bandiera.
 
C.L.D.