Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Orizzonti euromediterranei di Patrizia Penna
il blog della Fondazione euromediterranea Luigi Umberto Tregua


Tag Fondazione Tregua Onlus

Giu
13
2011
Questa settimana vi racconta la sua storia Domenica Agosta che, grazie alla borsa di studio messa a disposizione dalla Fondazione Tregua Onlus ha frequentato tre masterclass di flauto ed ottavino.

""Vorrei parlarvi della fantastica esperienza musicale che ho avuto modo di fare l’anno scorso grazie all’assegnazione della borsa di studio da parte della Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua- Onlus di Catania.

Mi chiamo Agosta Domenica, giovane flautista catanese, componente dell’orchestra dell’ ERSU di Catania, adesso diplomata e laureata, ma nel 2009 ancora studente presso l’istituto musicale V. Bellini di Catania.

Ed è stato proprio nell’A.A. 2009/2010 che venni a conoscenza attraverso il sito dell’ERSU di Catania, del bando per l’assegnazione di 4 borse di studio per giovani musicisti, bandite dalla Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua Onlus.

Le 4 borse di studio erano consistenti ciascuna in un voucher di € 2.500, spendibile entro il 31.12.2010, per il perfezionamento delle competenze musicali presso scuole, accademie, istituti musicali, compresa fra i 18-28 anni, residenti in Sicilia. Compilai la domanda e dopo breve tempo mi arrivò l’email e la telefonata da parte della dott.ssa Patrizia Penna che mi notificava la vincita di una delle 4 borse di studio! Vi lascio immaginare la felicità e la soddisfazione che ho provato in quel momento, felicità che ho condiviso oltre che con i miei genitori anche con la mia amica clarinettista Concetta Sapienza, anche lei vincitrice di una borsa di studio bandita dalla sudetta Fondazione.

Grazie a questa opportunità ho potuto frequentare presso l’associazione “Libere destinate a giovani artisti di età Dissonanze” di Catania tre Masterclass di flauto e ottavino complessiva di un anno, tenute da noti flautisti del panorama italiano, come Nicola Mazzanti, ottavinista dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Maurizio Simeoli, ottavinista del Teatro alla Scala di Milano e Angelo Persichilli, per anni primo flauto dell’orchestra dell’accademia nazionale Santa Cecilia in Roma. Le masterclass da me frequentate sono state di alto valore formativo e
mi hanno consentito di vincere concorsi nazionali ed internazionali.  

Concludo ringraziando la Dott.ssa Penna, giornalista del Quotidiano di Sicilia e responsabile della Fondazione che mi è stata vicina durante questo percorso di perfezionamento musicale, e la stessa Fondazione che ha reso possibile la realizzazione di uno dei miei sogni"".
Dic
01
2010
Undici borse di studio assegnate tra il 2007 ed il 2010, per un totale di circa 28mila euro. A beneficiarne sono stati giovani siciliani meritevoli, ma svantaggiati economicamente, prevalenza, per la partecipazione a master post-universitari. Altre quattro le borse di studio messe a disposizione per il 2011: sono numeri importanti quelli della Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua Onlus che già da tre anni si pone a sostegno dell’istruzione e della formazione professionale.
Il Comitato Scientifico della Fondazione, presieduto dal Prof. Benedetto Matarazzo, ha deliberato nei giorni scorsi un bando che prevede l’assegnazione di 4 vouchers, del valore di 2.500 € ciascuno, spendibili entro il 2011 per la partecipazione ad un master universitario di primo o secondo livello attivato dall’Università di Catania o, motivatamente, da altra Università.

Di seguito il testo integrale del bando:

Sono bandite n. 4 borse di studio consistenti ciascuna in un voucher di € 2.500, spendibile  per la partecipazione ad un master universitario di primo o secondo livello attivato dall’Università di Catania o, motivatamente, da altra Università.
Le borse di studio  sono destinate a giovani laureati (L, LS), con non più di 30 anni di età alla data di scadenza del bando, residenti in Sicilia, i quali si trovino in situazione di svantaggio  economico attestata da autocertificazione Iseeu ed Ispeu .
La borsa di studio  potrà essere utilizzata per master che abbiano inizio successivamente alla data di pubblicazione del bando e di presentazione della domanda  e comunque entro il 2011.
La domanda di ammissione al bando, redatta su carta libera, dovrà pervenire, entro il termine perentorio del 31.03.2011, mediante raccomandata (è esclusa la consegna a mano), indirizzata a:
Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua Onlus – Via P. Nicola n.22 – 95127 Catania.
Nella domanda l’aspirante dovrà indicare:
1. nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, domicilio,  recapito telefonico.
2. il titolo del master universitario scelto, in alternativa l’ambito disciplinare del master coerente con gli studi effettuati e con riserva di indicazione del titolo all’atto della richiesta di attivazione della borsa. In entrambi i casi va espressa la motivazione qualora il candidato sia interessato ad un master presso una Università che non sia quella di Catania. 
Con la domanda dovrà essere certificato, con le modalità e responsabilità di legge (D.P.R. del 28.12.2000, n.445):
1.residenza
2. stato di famiglia
3. laurea, con indicazione degli esami sostenuti, del voto riportato e del titolo della tesi di laurea.
4. la situazione di svantaggio economico mediante l’originale o la copia conforme all’originale dell’autocertificazione dell’ISEEU ed ISPEU. Ai fini delle autocertificazioni si farà riferimento agli indicatori ed ai limiti previsti, alla data di pubblicazione del bando,  per le borse di studio a studenti universitari. La conformità all’originale della copia viene attestata dal richiedente mediante dichiarazione di responsabilità ai sensi degli artt.19,46 del D.P.R. del 28.12.2000, n.445 da apporre sulla copia dell’autocertificazione.
Alla domanda dovranno essere allegati:
1. Copia della tesi di laurea
2. Curriculum vitae secondo lo schema europeo
3. Copia documento di riconoscimento
4. Copia codice fiscale
Le borse di studio verranno assegnate a giudizio insindacabile del Comitato scientifico della Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua.”
Nov
18
2010
Ecco la quinta storia che vi proponiamo, è quella di Marco Spinelli:
 
Sono un ingegnere civile di 31 anni, specializzato nel settore dei trasporti e delle infrastrutture viarie. Mi sono laureato con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi di Catania, dove successivamente alla laurea ho svolto attività di ricerca occupandomi di progettazione della sicurezza ed analisi di rischio per gallerie ferroviarie e metropolitane.

Ho conseguito il titolo di dottore di ricerca nel 2009 con una tesi finale dal titolo “Sicurezza nelle gallerie ferroviarie: analisi prestazionale delle misure di sicurezza antincendio”, tesi che è stata riconosciuta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla AIIT (Associazione Italiana per l’Ingegneria del Traffico e dei Trasporti) quale migliore tesi di dottorato in tema di sicurezza dei trasporti.

Ho svolto un periodo di tirocinio presso R.F.I. SpA, società del gruppo Ferrovie dello Stato, occupandomi delle problematiche inerenti la gestione della rete ferroviaria, e successivamente ho collaborato con diversi studi e società di ingegneria in qualità di progettista di opere ferroviarie e stradali.     

Desideravo approfondire gli aspetti economici della gestione aziendale e grazie alla borsa di studio della Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua Onlus ho potuto affrontare più serenamente le ingenti spese connesse alla frequenza del Master in Business Administration e Change Management presso la Libera Università San Pio V in Roma. Il master mi ha permesso di conoscere approfonditamente il funzionamento delle organizzazioni, di specializzarmi nella gestione del business aziendale, nel project management e nel project finance, con particolare applicazione alle infrastrutture di trasporto.

Ritengo assolutamente meritoria l’opera della Fondazione che tende a premiare i giovani siciliani, aiutandoli nel completamento della loro formazione, finanziando percorsi d’eccellenza anche fuori dai confini della nostra regione.

Tuttavia mi auguro di poter ricambiare tanta magnanimità, mettendo a disposizione dello sviluppo della nostra terra le competenze e le capacità che ho fin qui acquisito. In particolare, il mondo delle imprese e dei gestori ferroviari è attualmente attraversato da una sempre crescente spinta, anche in ambito locale e regionale, alla liberalizzazione e territorializzazione dei propri servizi. Mi piacerebbe poter apportare il mio personale contributo alla creazione di una efficace ed efficiente mobilità regionale su ferro in Sicilia.
Nov
11
2010
Ecco la quarta storia che vi proponiamo, è quella di Claudia Trapani:
 
Mi chiamo Claudia  ho  trent'anni e sono nata a Catania, dove vivo attualmente. Ho conseguito la laurea di vecchio ordinamento in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Catania discutendo una  tesi in Politica dell'Unione Europea dal titolo: “Le strategie di lotta al crimine organizzato in Europa: Unione europea, Gran Bretagna e Italia a confronto”. Tale tesi è il frutto di un intenso lavoro di studio e di ricerca svolto, in parte in Inghilterra, presso il Department of European Studies and Modern Languages della Bath University, in parte a Catania, presso il Dipartimento di Studi Politici della Facoltà di Scienze Politiche.

Ho lavorato in qualità di tirocinante presso l'International Juvenile Justice Observatory di Salamanca, in Spagna, con una borsa del progetto Leonardo Da Vinci. All’interno di tale organizzazione non governativa che si occupa di giustizia giovanile, ho potuto approfondire le mie conoscenze in materia di diritto internazionale, con particolare attenzione al tema dei diritti umani.

Sono venuta a conoscenza del bando della Fondazione Euromediterranea LUT attraverso la sua pubblicazione sul sito internet dell’ERSU di Catania. Ho partecipato alla selezione ed ho vinto una borsa di studio di 2.500,00 euro che mi ha consentito di iscrivermi al Master Universitario di II livello in Criminologia attualmente in corso presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Catania.

Il Master è articolato in diverse fasi formative una  teorica ed una pratica.  La fase in aula  è molto interessante considerato l’alto livello dei relatori, studiosi e professionisti del settore. La fase della formazione sul campo consiste, invece,  in un tirocinio che sto svolgendo presso la casa circondariale di Piazza Lanza a Catania. Tale master sta costituendo un importante momento di crescita professionale e personale grazie alle conoscenze apprese, ai numerosi stimoli intellettuali e ai rapporti interpersonali instaurati.
Nov
04
2010
Ecco la terza storia che vi proponiamo, è quella di Giuseppe Vaccaro:
 
Circa un anno fa, sfogliando tra le pagine del QdS tra una fetta di panettone e un buon bicchiere di vino rosso, la mia cara mamma aveva intravisto un interessante trafiletto stampato in fondo ad una pagina: Concorso pubblico per l'assegnazione di Borse di Studio da attribuire a giovani musicisti, in situazione di svantaggio economico, per la frequenza di corsi di perfezionamento fuori sede.
 
In un primo momento nessuno della famiglia aveva preso sul serio tale faccenda ma, nel giro di qualche minuto era cominciata un'attenta riflessione: 1) la situazione di “svantaggio economico” ce l'avevamo; 2) era gia' da qualche mese che avevo deciso di andare a coronare i miei studi musicali (Musica da Camera e Composizione) trasferendomi presso il conservatorio "A. Boito" di Parma, nelle classi di P. Maurizzi e L.Tessadrelli (non senza sacrifici durissimi); 3) ero riuscito a vincere l'audizione per frequentare il corso di alto perfezionamento pianistico tenuto dal celebre pianista Roberto Plano presso la sua Accademia Pianistica Lago di Monate.

Da questa attenta riflessione avevo deciso che valeva la pena tentare di partecipare a questa selezione e, dopo un breve periodo di attesa, nell'incredulita' generale, avevo ricevuto una breve ma proficua telefonata da parte della Dott.ssa Penna la quale, congratulandosi del mio curriculum mi annunciava che... beh...: avevo vinto!

Adesso, grazie a questa borsa di studio che mi e' stata concessa come rimborso delle spese da me sostenute per l'iscrizione ai corsi, riusciro' con piu' tranquillita' a frequentare la seconda annualita' e quindi a completare il mio curriculum scolastico e arricchire quello artistico.
 
Stimolato dal coraggioso operato della Fondazione LUT che ha dimostrato che i sogni possono diventare reali, ho completato la stesura del mio ultimo spettacolo che andra' in scena nel bimestre Dicembre-Gennaio e che, in onore alla Sicilia, ho intitolato Terra Meraviglia.
Ott
29
2010
Ecco la seconda storia che vi proponiamo, è quella di Orazio Ragusa Sturniolo:

Ho 26 anni e sono nato a Messina il 26 Luglio 1984. Mi sono laureato con il massimo dei voti in Scienze Politiche all'Università degli Studi di Messina. Durante il percorso universitario, grazie a una borsa di studio ottenuta attraverso il Center Integrative of Mediterranean Studies, ho svolto un periodo di studio negli U.S.A., presso la Virginia Commonwealth University di Richmond, durante il quale, oltre a perfezionare l’inglese, ho completato la tesi di laurea sull’autonomia siciliana con un capitolo sul federalismo fiscale.
 
Le mie grandi passioni sono la scrittura e la comunicazione. Sono giornalista pubblicista dal 2005, ho collaborato con testate locali e nazionali realizzando, per conto di Family Life TV, diversi documentari sulla situazione politica post-bellica in Kosovo e Metohija (dopo un periodo trascorso presso la Multinational Task Force West di Pec) e sulle antenne informative dell’U.E. Europe Direct.
 
Ho, inoltre, collaborato con il Quotidiano di Sicilia, per il quale ho realizzato diverse inchieste pubblicate sulle pagine locali e provinciali. Svolgo attualmente attività di volontariato presso la C.R.I., dove mi sono occupato prevalentemente di attività di cooperazione internazionale.

Al momento sto frequentando il Master in Management della Comunicazione Sociale, Politica e Istituzionale alla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano e sto inoltre svolgendo uno stage presso la Direzione centrale Presidenza e Relazioni istituzionali della Provincia di Milano, Ufficio stampa della presidenza.

La borsa di studio della Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua Onlus mi ha permesso di specializzarmi in comunicazione politica e istituzionale e di imparare, grazie agli esperti del settore, le tecniche di media relations, news management e ghostwriting.
 
Sono davvero fiero del riconoscimento ottenuto da una così prestigiosa Fondazione: oltre a dimostrare che l’impegno garantisce grandi risultati, essa permette a giovani siciliani di importare competenze acquisite oltre le università siciliane. Un segno tangibile della volontà di premiare il merito.
 
Ott
19
2010
Qualche giorno fa avevamo annunciato una simpatica iniziativa finalizzata a coinvolgere tutti quei giovani studenti siciliani il cui merito è stato premiato dalla nostra Fondazione attraverso le borse di studio.

Avevamo detto che non volevamo fosse la Fondazione a parlare della Fondazione: da qui la volontà di “cedere” la parola a questi giovani che, grazie alla Fondazione, sono riusciti ad arricchire il proprio bagaglio culturale compiendo così un piccolo ma significativo passo in avanti nel difficile percorso del perfezionamento delle proprie competenze professionali.

Ecco la prima storia che vi proponiamo, è quella di Mariagrazia Granatella.


"Sono nata a Palermo il  9 novembre del 1983 ma sono originaria di Vallelunga Pratameno, un piccolo paesino della provincia di Caltanissetta. Dopo aver conseguito la laurea di primo livello in Filosofia della Conoscenza e della Comunicazione presso l’Università di Palermo, mi sono trasferita a Pisa dove ho compiuto gli studi magistrali in Filosofia e Forme del Sapere. Attualmente, sono dottoranda in filosofia presso l’ateneo pisano, dove mi occupo di problemi teorici e modelli critici connessi all’attività retorica.

A seguito di una mail divulgativa ricevuta dall’Ersu Palermo, sono venuta a conoscenza del bando per l’attribuzione di una borsa di studio del valore di 2.500 euro, messa a disposizione della Fondazione Euromediterranea LUT.  Ho trovato interessante l’iniziativa ed ho partecipato al bando: ho vinto.
 
E’ stato così che, grazie all’assegnazione del voucher ho avuto l’opportunità di frequentare il prestigioso Master in Comunicazione Pubblica e Politica (direttore Prof. A. Fabris) organizzato dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa.
 
Le attività del master mi hanno permesso di seguire interessanti lezioni tenute da personalità di spicco (tra gli altri il Dott. P. Peluffo, portavoce dell’ex Presidente della Repubblica C. A. Ciampi; il Dott. A. Rovinetti, segretario generale dell'Associazione Italiana per la Comunicazione Pubblica e Istituzionale), e di svolgere uno stage presso l’Assessorato Formazione e Lavoro della Provincia di Pisa, occupandomi di comunicazione interna ed esterna. 

A conclusione del periodo di stage, ho discusso un elaborato dal titolo I Servizi per il lavoro nella gestione della crisi. Analisi del «Patto per l’occupazione femminile» e dei provvedimenti ad esso collegati, riportando il giudizio di ottimo.

Il master ha rappresentato un’esperienza altamente formativa per me, mi ha permesso di inserirmi armonicamente in un percorso di studi tutt’ora orientato alle problematiche della comunicazione nei suoi aspetti teoretici e politici.
Ott
15
2010
La formazione professionale in Sicilia rappresenta probabilmente la "nota dolente" per eccellenza, ovvero un settore che fa acqua da tutte le parti e la cui riforma è stata più volte annunciata ma mai veramente attuata. I numeri parlano chiaro e getterebbero nello sconforto chiunque: la Regione siciliana finanzia strutture costose ed inutili (Centri per l'Impiego e Sportelli multifunzionali) ma in ultima analisi poi solo l'8,5 per cento dei soggetti che sono ricorsi a queste strutture hanno ottenuto serie opportunità di inserimento professionale. Un vero e proprio flop che si commenta da solo.

La Fondazione Euromediterranea Luigi Umberto Tregua ONLUS, che ha a cuore il futuro dei giovani siciliani, ha deciso di supportare nel suo piccolo la formazione professionale e, dal 2007 ad oggi, ha già erogato quasi 28 mila euro a favore di soggetti laureati in possesso di curricula eccellenti ma svantaggiati economicamente e ciò con il preciso intento di fornire loro gli strumenti per avviare un percorso post-laurea di perfezionamento delle proprie competenze professionali così da fronteggiare le richieste di un mercato del lavoro sempre più esigente e selettivo.

Ma non vogliamo che sia la Fondazione a parlare della Fondazione.
 
Ecco perché abbiamo chiesto ai giovani che hanno vinto le borse di studio messe a disposizione dalla Fondazione di raccontarci la loro esperienza, la loro storia, di come hanno speso la borsa di studio e in che modo sono riusciti a sfruttare questa opportunità per "investire" in loro stessi e nel loro futuro.

Ed è proprio la loro testimonianza che pubblicheremo su questo blog nel corso delle settimane a venire: un modo simpatico, diverso e più diretto per conoscere meglio la Fondazione.
´╗┐