Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
No Profit Blog di Patrizia Penna
il blog sul no profit


Tag Matrimonio

Set
02
2011
Matrimonio si, matrimonio no, matrimonio forse... Sposarsi è oggi più che mai un dilemma che attanaglia molte coppie, giovani e anche un po’ meno giovani. Gli esperti danno colpa alla crisi, alle contingenze della vita moderna, a quel nuovo tipo di rapporto mordi e fuggi o addirittura aperto che a volte, in certe stagioni della nostra vita, i dettami di libertà sembrano imporre anche a chi ancora oggi sogna una famiglia in stile due cuori ed una capanna.

Qualche settimana fa su Il Giornale, il bravo ed eclettico Marcello Veneziani ha pubblicato le sue venticinque tesi (più una) contro il matrimonio. Veneziani gioca con le parole e con i luoghi comuni e lo fa con grande mestiere: “Nel matrimonio l’unione fa la forca”; “L’anello nuziale è il primo braccialetto per sorvegliare i condannati”; “Ogni matrimonio è d’interesse. Se non degli sposi, certo del prete, del fioraio, del mobiliere, del ristorante, dei negozi, infine dei legali per la separazione”.
 
Non crediamo che il giornalista volesse far intendere che alla morte della travolgente passione che colpiva i coniugi da fidanzati resti solo il rimpianto, perché pensarla contro il matrimonio, biasimarne l’indissolubile legame, ridere del concetto di fedeltà o del “fin che morte non ci separi” è certamente la strada più facile e diretta per far dell’ironia su una scelta di vita che più che farci sorridere, ci fa paura.

Ecco perché il Qds, ha deciso di rispondere “a tono”, cioè sempre con ironia, ma stavolta mutata di segno e, inquadrata all’interno di una prospettiva squisitamente femminile. Ergo, messo da parte per un momento ogni triste pensiero relativo all’oppressione dello spirito libertario e ...libertino dell’uomo, vi proponiamo, e non solo per par condicio, nove tesi più una a favore del matrimonio:
1. L’amore logora chi non ce l’ha, parafrasando un famoso detto di andreottiana memoria
2. Un marito…. è pur sempre qualcuno di cui sparlare
3. Il matrimonio è… il piacere di immaginare la faccia della sua ex di una vita a cui ammiccando poter dire: “Io ce l’ho fatta, tu no!”
4. Il matrimonio è confronto continuo e grazie ad esso si combattono contraddizioni, limiti e debolezze. Un marito è sempre disponibile a confrontarsi sui tuoi difetti ma in compenso ciò rappresenta un’occasione irrinunciabile di crescita e di miglioramento di se stessi.
5. Se hai un marito, non avrai bisogno di andare a cercare qualcuno con cui litigare quando ne hai voglia.
7. Avere un marito accanto permette ad una donna di fare sfoggio continuo delle innate capacità organizzative di cui l’universo maschile è totalmente sprovvisto.
8. Il matrimonio è..il piacere di ammirare lo sgomento di tua suocera che non è riuscita laddove tuinvece hai trionfato: insegnare a suo figlio il concetto di ordine.
9. Se sei sposato nessuno ti accuserà mai di codardia: solo chi ha un gran coraggio intraprende l’avventura del matrimonio.
Chiudiamo con un proverbio siciliano: Duci cu duci non fa mai amaro
(Dolce Dolce più dolce non fa mai amaro – Quando due persone buone si uniscono non possono fare cose cattive).