Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

 
Palluniblog di I. Vasari e P. Penna
il blog sullo sport siciliano


Tag Autoeuropa Telimar Palermo

Feb
21
2011
Si è concluso in favore degli ospiti il derby siciliano della piscina di Nesima che ha visto contro la Strano Light Division Catania e i palermitani dell’Autoeuropa. 14-16 il risultato finale di un match vibrante che ha visto il confronto tra due formazioni di alto livello che militano nelle zone di alta classifica del campionato di serie A2 maschile.
 
Partono bene i padroni di casa, buona la prova di David, ma sono i ragazzi allenati da Gaetano Occhione ad avere maggior sprint e a chiudere in vantaggio il primo tempo, seppure di misura (4-5). Nel secondo tempo i palermitani incrementano il proprio vantaggio ed è solo nel corso della terza frazione che i padroni di casa hanno una reazione d’orgoglio e ristabiliscono la parità (12-12). Anche nel quarto tempo entrambe le squadre si sono fronteggiate a viso aperto ma sono stati i palermitani ad avere la meglio grazie ad un superlativo Di Patti che con le sue cinque reti è stato la cosiddetta “marcia in più” che hafatto la differenza.
 
Il presidente Marcello Giliberti ha così commentato quella che si attesta come la quarta vittoria consecutiva: "La squadra è stata straordinaria. Ringrazio tutti i ragazzi per avere giocato dal primo all'ultimo minuto con tutto il loro cuore. Bravissimi i nostri avversari che non hanno mai mollato. Abbiamo cominciato alla grande un ciclo di ferro che prevederà le trasferte di Civitavecchia e Acquachiara Napoli".
 
L’undicesima giornata di andata di serie A2 maschile di pallanuoto sorride dunque ai palermitani dell’Autoeuropa Telimar che, grazie a questa vittoria, sono riusciti a blindare il quarto posto (23 punti) guadagnando altri due punti su Roma Vis Nova e Circolo Canottieri Napoli.
 
Tutto da rifare invece per Catania che ha così interrotto la striscia positiva di risultati (nove partite vinte) ma la sconfitta di domenica può definirsi quasi indolore dal momento che gli etnei restano comunque secondi in classifica a 27 punti.

P.P.