Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
 
Palluniblog di I. Vasari e P. Penna
il blog sullo sport siciliano


Tag Calciomercato Catania

Ago
12
2011
Aggiornamento flash per il calciomercato di Catania e Palermo prima del ponte ferragostano, che coinvolgerà anche la chiusura del Palazzo del calcio.

Calciomercato del Catania

Arriva David Suazo alla corte di Montella. L'attaccante honduregno è il colpaccio di Lo Monaco dopo un calciomercato del Catania fino a questo punto poco brillante. L'ex Cagliari, Inter e Benfica è reduce da due stagioni non certo esaltanti a causa degli infortuni, ma è atteso nella casacca rossazzurra per il riscatto alle pendici dell'Etna. Suazo andrà a formare un'inedita coppia di attacco con l'altro neo-acquisto Lanzafame (ex di Palermo e Juventus); mentre sembra più lontano il futuro di Maxi Lopez, in procinto ad accasarsi alla Fiorentina.

Calciomercato del Palermo

Il calciomercato del Palermo è talmente caotico che non vorremmo essere nel ds Sean Sogliano. Dopo una campagna acquisti in stile-Udinese (molti volti semisconosciuti dal quale trarre la carta vincente), è il tempo di sfoltire la rosa, anche se ad andarsene finora sono i pezzi pregiati beniamini dei tifosi, che iniziano seriamente a brontolare. Al di là di operazioni marginali (i due fratelli minori dei nuovi parigini Pastore e Sirigu, sono stati a loro volta tolti dalla rosa Primavera), a tenere banco sono le possibili uscite di Bovo e Bacinovic, per il primo ci sono Atalanta e Fiorentina in prima fila, con i viola avvantaggiati.
Per il secondo, che non rientrerebbe nei piani di Pioli, vengono valutate anche opzioni estere, sebbene lo sloveno sia stato una delle più belle sorprese del Palermo della stagione scorsa.
In porta intanto rimane il buco lasciato da Sirigu, con l'affaire-Sorrentino che stenta a decollare realmente.
 
I.V.
Ago
08
2011
Il calciomercato di Palermo e Catania entra nel vivo, anche se c'è da dire, per quanto riguarda le cessioni eccellenti. I pochi movimenti in entrata sono tutt'al più scommesse sudamericane (il solito calciomercato del Catania) o con soluzioni esotiche (Israele e forse Svizzera per il calciomercato del Palermo).

Calciomercato del Catania

Silvestre saluta le pendici dell'Etna e va via dai cugini rosaneri. L'italo-argentino cercato anche dalle grandi ha scelto di rimanere in una dimensione a lui più congeniale prima di provare il grande salto in un top club. E per Montella si tratta di un colpo non da poco, dopo l'addio di Barrientos (torna al Saint-Etienne). L'ad Lo Monaco, sotterrata (momentaneamente?) l'ascia di guerra nei confronti del presidente Pulvirenti, continua la sua opera di mercato, conducendo i consueti sondaggi in Sudamerica alla scoperta di qualche giovane talento. Far rimanere a Catania il tesoretto di esperienza dell'ad è per il momento il miglior acquisto, se si riscurà a lavorare con calma, sicuramente uno dei nomi sconosciuti a più si rivelerà essere la carta vincente di un team rodato e con discerete potenzialità per la salvezza già con questo organico.

Calciomercato del Palermo

Pastore e Sirigu via. Entrambi alla corte di Leonardo al Paris Saint Germain. Dalla Sicilia alla capitale francese, il passo del portiere scoperto da Zenga e del più giovane talento della serie A è stato breve. Probabilmente ha perso l'intero campionato italiano, ma qua di sceicchi non ce ne sono, e Zamparini ha realizzato il maggiore affare di quest'estate (43 milioni per Pastore) attualmente.
In entrata si segnala Silvestre dal Catania mentre pure Bovo e Bacinovic potrebbero andare via, i tifosi temono che la squadra sia smantellata.
I.V.
Lug
11
2011
Il consueto punto del mercato per le due squadre siciliane di serie A. Da questo post in poi, cercheremo di essere più articolati sul calciomercato del Palermo e sul calciomercato del Catania, dato che la sessione entra nel caldo delle trattative.
 
CALCIOMERCATO CATANIA
 
Alle pendici dell'Etna tutto (o quasi) tace. Il nuovo allenatore Montella vede andare via il giapponese Morimoto (al Novara dopo due stagioni in chiaroscuro, il potenziale c'era e rimane alto) e tornare dal prestito l'eterna scommessa Barrientos. Con un solo nuovo acquisto (il portiere Terracciano dal Milazzo), i rossazzurri devono muoversi in fretta, fino a questo momento il calciomercato del Catania è stato solo in uscita fra fine contratto e vendite.
Ultim'ora su Morimoto: il Catania lo cederebbe unicamente in prestito al Novara, perché comunque crede nelle sue potenzialità e potrebbe avere in cambio come contropartita tecnica il possente Gigliotti per la difesa.
 
  • Acquisti Pablo Cesar Barrientos (C. Estudiantes (fp)), Pietro Terracciano (P. Milazzo), Federico Moretti (C. Ascoli (fp)) e Gennaro Delvecchio (C. Atalanta (fp))
  • Cessioni Morimoto (C. Novara), Bergessio (A. St.Etienne (fp)), Christian Terlizzi (D. fine contratto), Simone Pesce (C. Ascoli), Ezequiel Carboni (C. fine contratto) e Ezequiel Schelotto (C. Atalanta)
CALCIOMERCATO PALERMO
 
Dalle parti dei rosanero il messaggio di Zamparini pesa come un macigno "Pastore via al 99%". Per sostituirlo è stato preso l'israeliano Zahavi, che già nella prima uscita ufficiale ha fatto vedere ottime cose. Va via invece in queste ore, l'ex "nuovo Pastore" Kasami, il quale non ha mai del tutto convinto e raggiunge il "catanese" Morimoto a Novara.
In ottica verde gli acquisti di Lores, Pisano, Cetto mentre l'esperienza passa da Mantovani. Tanti prestiti di ritorno da risolvere, e in porta la grana Sirigu (rifiutato il rinnovo) con Rubinho che non dovrebbe tornare per sostituirlo. Il calciomercato del Palermo, seppure più movimento dei cugini, soffre di un male opposto: una confusione da cantiere aperto che il nuovo allenatore Pioli dovrà presto risolvere.
 
  • Acquisti Ignacio Lores (C. Defensor), Andrea Mantovani (D. Chievo), Gianni Munari (C. Lecce), Davide Lanzafame (A. Brescia), Gianluca Di Chiara (C. Reggiana), Francesco Mirko Velardi (C. Modena (fp)), Rubinho (P. Torino (fp)), Andrea Raggi (D. Bari (fp)), Joao Pedro (C. Victoria Guimaraes (fp)), Santiago Bertolo (C. Saragozza (fp)), Hernan Paolo Dellafiore (D. Cesena (fp)), Igor Budan (A. Cesena (fp)), Pablo Gonzalez (A. Novara (fp)), Eran Zahavi (C. Hapoel Tel Aviv), Carlos Labrin (D. Huachipato), Milan Milanovic (D. Lokomotiv Mosca), Adam Simon (C. Haladas), Eros Pisano (D. Varese), Mauro Cetto (D. Tolosa) e Luca Di Matteo (C. Vicenza)
  • Cessioni Pajtim Kasami (C. Novara), Santiago Garcia (D. Novara), Michele Paolucci (A. Siena) e Fabio Liverani (C. fine contratto)
 
I.V.
Lug
01
2011
Il calciomercato siciliano, nonostante le altissime temperature estive, stenda a scaldarsi e così circolano pochi nomi in entrata per il calciomercato del Palermo e il calciomercato del Catania.
 
Le piste roventi portano fuori dalla Sicilia, con movimenti in uscita che porterebbero alcuni dei protagonisti della serie A delle due compagini in squadre di primissima fascia. Del calciomercato di Javier Pastore, il talento argentino dei rosanero, considerato da molti il giovane più promettente del nostro campionato, se ne parla lungamente e la lista di squadre alla corte di Zamparini per tentare di far proprio El Flaco sono tante, più o meno presunte.
 
"Zampa" continua a ribadire di voler almeno 50 milioni per il suo gioiello e in Italia nessuno sembra poter spendere queste cifre. Dal ritiro dell'Argentina per la Copa America, lo stesso Pastore avrebbe fatto sapere di gradire la destinazione Roma, e chissà che lo zio Tom d'America, nuovo proprietario dei giallorossi, non sia di larga manica.
 
Sotto l'Etna si raffreddano le voci di una partenza di Maxi Lopez (il Napoli pare abbia offerto solo 4 milioni, pochi per un attaccante che un estate fa ne valeva almeno il triplo) ma c'è alla ribalta un nome magari poco conosciuto al grande pubblico, ma che per gli addetti ai lavori è indice di costanza, qualità e tattica. Si tratta del difensore argentino Silvestre, protagonista della salvezza rossazzurra anche in zona-gol.
 
Il ventiseienne con passaporto italiano può giocare sia come terzino destro che come centrale di difesa, e nei piani dell'Inter di Gasperini dovrebbe sostituire il partente Lucio. Il calciomercato su Silvestre non si ferma qui, e pare che anche il Napoli abbia fatto un sondaggio per un giocatore poco sponsorizzato ma di sicuro valore.
 
I.V.
Giu
15
2011
Il campionato è finito ormai da quasi un mese, e le due siciliane in serie A, Palermo e Catania, hanno raggiunto gli obiettivi prefissati.
 
I rosanero hanno giocato un buon finale di stagione dopo un inizio esaltante e un buco nero centrale, riuscendo nell'ultimo atto del calcio italiano ad arrivare nella finale di Coppa Italia persa contro la corazzata dell'Inter.
 
Da parte dei rossazzurri, l'intera stagione, scandito dal cambio in panchina Giampaolo-Simeone, è stata di sacrificio e fatica ma con il giusto premio della salvezza mai veramente a rischio.
 
Eppure, fra le poche novità di questo calciomercato 2011, entrambe riguardano le panchine delle due siciliane. Dal prossimo anno su quella del Palermo siederà Pioli, ex dell'ottimo Chievo di quest'anno, mentre il Catania si affiderà al giovane ma responsabile Montella non confermato dalla nuova proprietà americana della Roma.
 
Nomi che, in positivo e in negativo, fanno discutere le due tifoserie: non era meglio per i rosanero ricucire i rapporti con Delio Rossi? Pioli sarà all'altezza dopo la prima vera esperienza di quest'anno? E sotto l'Etna si chiedono: Montella avrà il piglio necessario, nonostante quanto di buono ha fatto vedere a Roma?
 
Dopo le panchine dovrebbero parlare i giocatori, o meglio i procuratori e i presidenti. Finora, a parte l'osservazione di giovani talenti in Sudamerica (pratica che accomuna il calciomercato di Palermo e Catania) si parla di movimenti in uscita.
 
Zamparini ribadisce da giorni che chi vuole Pastore, per lui mezza Europa alle calcagna, deve venire a Palermo con almeno 50 milioni di euro. Gli etnei invece temono di perdere Maxi Lopez, il biondo bomber ha estimatori fra i biancocelesti della Lazio su tutti (nonostante l'arrivo di Klose) ma anche squadre di livello superiore avrebbero adocchiato l'argentino anche per il cartellino non eccessivamente esoso (10 milioni una stima).
 
I gioielli del calciomercato siciliano lasceranno l'Isola eo saranno sostituiti degnamente? La sessione di mercato è da poco iniziata,si tratta di una fase di studio, vedremo già nei prossimi giorni.
 
I.V.
´╗┐