Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Voci dai Palazzi di Lucia Russo
il blog sull'Assemblea regionale siciliana, il governo e la pubblica amministrazione


Tag Costi

Gen
28
2011
La riduzione dei deputati torna ad essere trattata in seno al Parlamento regionale. Se la Sicilia vuole riscattarsi, questo è un grande strumento in mano ai nostri deputati. è importante che tutti lo capiscano perché per l’approvazione di un tale disegno di legge avremmo un riscontro nazionale. Mi immagino già i titoli positivi sui giornali nazionali.

La Sicilia ha il numero di deputati più elevato d’Italia, non giustificato se si pensa che sono 90 per 5 milioni di abitanti, contro 80 per 9 milioni di abitanti in Lombardia. Dobbiamo capire che questi confronti non sono a caso, ma per renderci conto che dobbiamo azzittire chi ce l’ha con la Sicilia come terra di sprechi, perché guardando i numeri non può che avere ragione.

Dopo la riduzione dei deputati, c’è altro da fare: abolire l’equiparazione al Senato, altro inutile privilegio.
Set
21
2009
Sicuramente non alla Regione siciliana. Sono anni che si denuncia un Parlamento, il più costoso d’Italia. E che si fa? La spesa continua a salire, fino a cinque milioni di euro in più nel 2009. I politici responsabili dell'istituzione rispondono che ci sono spese di carattere obbligatorio e che bisogna tener conto dei consumi 2008.

Ma come? Perché non si può stare più attenti e consumare meno luce, acqua e gas e caffè? Che invidia: il presidente del Parlamento lombardo ha fatto cambiare la caldaia e per il riscaldamento risparmiano da quest'anno 25 mila euro annue.

Noi no, di risparmiare non se ne parla e per la ristorazione dei nostri politici nel palazzo regale si spendono quasi centomila euro in più. E poi il centralino interno no, ci vuole un call center esterno e altre centomila euro in più. Il personale? Quello che c’è non basta, nuove assunzioni. E la spesa sale.

Sì perché ricordiamoci che grazie ad una legge del 1965 i nostri parlamentari e i dipendenti Ars hanno lo stesso trattamento economico che si applica al Senato.

Presidente Cascio promuovi una legge regionale che annulli quella del 1965, per abolire questo privilegio! Potrai passare alla storia e avere tutte le prime pagine nazionali. E anche la Sicilia.
 
Sarebbe un'ottima promozione di immagine della nostra Isola.
Giu
29
2009
Importante sfida per il nuovo Governo Lombardo: governare la Regione nel periodo di crisi economica che coincide con l’avvio verso il sistema federale.
 
Importante è che si sia trovato un accordo perché, solo governando e dunque affrontando i problemi, la Sicilia può avere l’opportunità di intraprendere la sfida verso il federalismo con tutto quello che comporta.
 
Innanzitutto allinearsi alle altre regioni per il discorso dei costi standard. Premessa necessaria è ottenere da Roma ciò che ci spetta, a partire dai 4 miliardi dei Fondi Fas.
 
Per questo sarebbe opportuno che tutte le forze politiche, a partire dall’opposizione tradizionale, il Pd, alla new entry dell’Udc, agli “scontenti” del Pdl, capiscano che bisogna procedere con un’opposizione costruttiva, quella del “fare” e non quella del “non fare”.
Giu
15
2009
Quanto costano i Gabinetti degli assessori regionali e del presidente della Regione? Apriamo insieme il bilancio della Regione, pubblicato sul sito ufficiale nella pagina dell’assessorato al Bilancio.

Il presidente della Regione Lombardo, nel primo bilancio approvato dalla sua Giunta – il precedente del 2008 era stato approvato dalla giunta Cuffaro - riesce a risparmiare nel suo Gabinetto, seguendo l’esempio illustre del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano che ha ridotto di 3,5 milioni le spese del Quirinale.

Se il Gabinetto del governatore della Sicilia nel 2008 costava 12,3 milioni di euro, per il 2009 è stata preventivata una spesa di 10 milioni.

Via l’Ufficio per le relazioni diplomatiche e internazionali e zacchete 600 mila euro in meno. Il cerimoniale, incontri di studio e convegni? Nel 2008 Cuffaro segnava 5,5 milioni, Lombardo invece ne ha segnati 4. Per il premio Sicilia “Archimede” 100 mila euro anziché 520 mila. E ancora un taglio di 130 mila euro alle spese per pareri, studi e indagini. Totale risparmio: 2,2 milioni di euro.

E i Gabinetti degli assessori? Ne parleremo nei prossimi post, ma se volete essere informati, già sul QdS di martedi 16 giugno trovate a pagina 10 un mio servizio di approfondimento.

Voglio chiudere questo post aprendo un dibattito: l’indennità di carica del presidente della Regione è di 90 mila euro, cosa ne pensate, è giusta, è esagerata o è poco? Quale sarebbe per Voi un’indennità di carica giusta per il governatore dei siciliani?