Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Le vostre denunce

Autore:Gianni Marchisciana - www.gelacontro.blogspot.com
Email:gelacontro@gmail.com 
Categoria:Territorio
Destinatario:Politici
Oggetto:Gela come Ceppalone 

Alessandro Sortino, giornalista delle ?Iene?, si è dimesso dal suo lavoro perché giorni fa era andato a fare un servizio a ?casa Mastella? (Ceppalone) ed è stato aggredito dal figlio dell?ex ministro (si? Mastella è stato ministro!!!). Alcuni mesi fa lo stesso giornalista era stato in quel di Ceppalone documentando una sorta di pellegrinaggio a casa Mastella di suoi compaesani che chiedevano la "grazia": un posto di lavoro per sé stessi o per i loro cari. Sembrava di stare a Lourdes o a Fatima, o a S Giovanni Rotondo. Si vedeva questa folla attorno al ?messia? che portava doni (non oro incenso e birra, per fortuna, o solo per pudore?) al novello profeta in cambio di una promessa. Anzi, nemmeno una promessa, a loro bastava la sua parola, esattamente come al biblico centurione bastò la parola di Gesù Cristo che gli avrebbe guarito il figlio malato che era a casa? Si era costruito un impero distribuendo posti di lavoro a destra e a manca, moltiplicandoli come i pani e i pesci, e dai suoi paesani (ma anche dai ?vicini?), era venerato e portato in trionfo come l?icona del Santo protettore? Questa è abilità politica? Questa è capacità di persuasione? Questo è soltanto misero e meschino opportunismo che ha fatto di Mastella il patrono di Ceppalone, accrescendo il seguito presso i suoi abitanti e mitizzando la propria figura! Altro che grande politico! E? stato solo? un ufficio di collocamento personalizzato!!! E quando la moglie è stata beccata con la bocca piena di marmellata, ha reagito come reagiscono i bambini padroni della palla con la quale giocano: ha portato via il pallone? e il gioco è finito!!! Ma questo tipo di realtà non si è fermata al paese natìo del Mastellum? Basta sostituire Gela a Ceppalone per vedere che qui le cose non sono andate (e non vanno) diversamente. Puntualmente ad ogni appuntamento elettorale si assiste alla moltiplicazione dei posti di lavoro che, prima non c?erano, ma poi spuntano miracolosamente come la moltiplicazione biblica! E se basta sostituire Gela a Ceppalone, a Mastella basta sostituire il nome? beh? il nome dell?Innominato di manzoniana memoria! O, se vogliamo modernizzare il racconto, il nome di ?Tu Sai Chi?, altrimenti detto ?Colui Che Non Deve Essere Nominato? che tanto da fare ha dato al maghetto Harry Potter? Tutti sappiamo lo schifo che si è portato dietro ad ogni consultazione elettorale, tutti sappiamo che la Sua giacca si allunga di parecchi centimetri sotto l?effetto delle ?tirate? a destra e a manca. E tutti sappiamo la scia di ?bava? che lascia ?Tu Sai Chi? al suo passaggio! Molti ci scivolano sopra? E questi sarebbe un gran politico? Forse? Ma io di grandi politici a Gela mi ricordo solo Salvatore Aldisio, peraltro uno dei padri dello statuto siciliano, che veramente per Gela ha fatto tutto e di più! Questi sono solo dei mercanti di posti di lavoro? Spero solo che prima o poi, Colui Che Non Deve Essere Nominato trovi il suo Harry Potter? Gianni Marchisciana www.gelacontro.blogspot.com
Denuncia inviata il 01 febbraio 2008