Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Le vostre denunce

Autore:Gianni Marchisciana
Email:gelacontro@gmail.com 
Categoria:Scuola
Destinatario:Scuola e Amministrazione pubblica
Oggetto:Gela, i primi della classe in Open Source 

A Gela non siamo abituati ad essere i primi della classe, ma stavolta non solo lo siamo... ma siamo anche i primi in Sicilia! L'ing. Antonio Cantaro, docente di topografia, presso l'Istituto Superiore "Majorana" ha avviato un progetto ambizioso ma fattibile dal titolo "Software Libero - La Scuola: utilizzatrice e promotrice delle libere risorse". "Probabilmente siamo l'unica scuola della Sicilia o almeno una delle pochissime - dice il prof. Cantaro - ad avere un'aula computer da 16 postazioni, funzionante completamente ed esclusivamente col software libero, ovvero Linux! Con i soldi risparmiati usando software libero siamo riusciti a... raddoppiare le postazioni! Ma com'è possibile che la gente non si rende conto di avere "tanto?" software libero a portata di mano e gratuitamente e paga profumatamente le licenze di "tanto" software commerciale, per avere le stesse prestazioni e spesso inferiori"? E' un progetto che farà risparmiare alle scuole migliaia di euro, non siate sordi!
Denuncia inviata il 04 aprile 2008