Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia č su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Le vostre denunce

Autore:GAETANO
Email:sussinogaetano@libero.it 
Categoria:Pubblica amministrazione
Destinatario:SERIT SICILIA
Oggetto: 

L'impiegato della stanza 7 della Serit Sicilia di Ragusa vuole le nostre case. E' quello che risponde l'impiegato ad una richiesta di informazioni da parte dei contribuenti sui vari pignoramenti immobiliari che la Serit sta disponendo per cartelle esattoriali non pagate. Ha risposto così a parecchi contribuenti che preoccupati per l'avviso di ipoteca legale sulla propria casa sono andati da lui per chiedere se si poteva rateizzare la somma o trovare un rimedio per non vedere che la propria casa, costruita con i sacrifici di una vita , venga messa all'asta. Ora mi chiedo: è possibile ed accettabile che un dipendente degli uffici possa offendere con frasi ingiuriose i cittadini onesti? Ed è possibile che lui risponda in prima persona con frasi come: " a me interessa la sua casa", " io le tasse li pago lei no". Cosa ne sà lui della situazione economica delle famiglie Italiane, e poi, perchè questa cattiveria? Ho deciso di scrivervi perchè ho saputo che ha risposto così anche ad una donna anziana con il marito privo di gambe che era andata da lui per chiedere di rateizzare la cartella pregandolo in lacrme di non lasciarla senza casa. Mi rivolgo all'attuale Governo: non sarebbe il caso di pensare ad una cancellazione totale delle cartelle con il pagamento di una piccola percentuale visto che milioni di famiglie Italiane non hanno la possibilità di pagare? E poi, se tutte le case vengono messe in vendita, a parte qualche speculatore vicino agli esattori, chi li può comprare. Infine chiedo: è possibile licenziare l'impiegato della stanza 7 che tra una pausa caffè ed un'altra, al fresco del proprio condizionatore, invece di trovare delle soluzioni per i contribuenti non fà altro che generare tragedie familiari? Gaetano
Denuncia inviata il 01 luglio 2008