Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Le vostre denunce

Autore:elio tirinnocchi
Email:elio.tirinnocchi@alice.it 
Categoria:Pubblica amministrazione
Destinatario:dott. C.A. Tregua
Oggetto:disservizi uffici postali 

Egr. Sig. Direttore,apprezzo il Suo giornale. Approfitto di questa Sua rubrica per segnalare quanto segue. I primi giorni di ogni mese col pagamento delle pensioni gli uffici postali sono un calvario. Ho constatato che centinaia di pensionati sono assoggettati ad estenuanti attese, in ambienti non adatti ad accogliere così tanta utenza contemporaneamente, con consequenziali malesseri ed intolleranze da parte di chi è costretto ad aspettare, per il semplice motivo che non ha alternative al prelievo della pensione. Causa di questa lunga attesa è la "disorganizzazione" degli uffici postali o, esprimendo il concetto in forma più dura, il menefreghismo delle Poste Italiane nei riguardi dell'Utenza. E' sistematica la carenza del personale addetto agli sportelli. Probabilmente queste pecche sono a carattere nazionale. Le Poste (S.p.A.) hanno come obiettivo principale, se non l'unico, l'utile. Si può rendere decoroso e civile il servizio presso gli uffici postali? Grazie. Cordiali saluti
Denuncia inviata il 02 luglio 2008