Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Le vostre denunce

Autore:giovanni
Email:gdifiore1@gmail.com 
Categoria:Altro
Destinatario:quotidiano di sicilia
Oggetto:Raccomandazioni spregevoli. 

Buongiorno. I parenti di politici potrebbero accedere a svolgere funzioni pubbliche solo dopo aver vinto un correttto e pubblico concorso. La questione delle chiamate dirette è cosi vergognosa che crea nella gente un certo disfattismo. Nei giovani soprattutto che continuano a pensare e credere che per trovare un posto di lavoro bisogna avere sempre una raccomandazione politico, religiosa, sindacale. La parentopoli in Sicilia è figlia di ipocrisia ai massimi livelli. Da un lato si grida ai quattro venti rispetto della legalità, delle istituzioni ma le istituzioni da un altro lato sanno già come fregare la legge e i poveri cittadini. Cittadini, che da parte loro, molti vivono di rassegnazione, dimenticati e senza voce. Contribuendo in questa maniera ad alimentare il brutto costume di parentopoli. Altri cittadini,invece,denunciano e certe volte vengono prese di mira perchè tendono a minare lo status quo delle cose. Grazie per la Vostra attenzione distinti saluti Giovanni
Denuncia inviata il 13 ottobre 2008