Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Lettere al QdS
Autore:Ing. Antonio A.Mazzotta
Email:mazzotta_a@yahoo.it 
Oggetto:Appello ai candidati Presidente e deputati allÂ’Assemblea Regionale Siciliana 

Il processo di aggiornamento e revisione dellÂ’apparato normativo in
materia urbanistica, in Sicilia, non è ancora stato avviato,
contrariamente a quanto avvenuto, in tutte le altre regioni italiane.
Una delle conseguenze è che la Sicilia è l’unica regione italiana priva di
un proprio provvedimento organico di riforma urbanistica regionale ed è
lÂ’unica regione nella quale continuano ad applicarsi le disposizioni della
legge urbanistica nazionale del 1942 e del D. I. 1444/68, pur
parzialmente aggiornate e integrate da un provvedimento regionale,
risalente al 1978 (L. R. 71/78).
LÂ’assenza di un articolato di legge, moderno ed efficiente, ha come
conseguenza la produzione di strumenti urbanistici obsoleti, tempi
eccessivamente lunghi per lÂ’aggiornamento dei piani e per le
approvazioni di varianti urbanistiche ed è causa di una sostanziale
inefficacia del sistema della pianificazione urbanistica, le cui ricadute,
sul corretto sviluppo urbano e territoriale, appaiono di enorme gravità.
Si ritiene necessario recuperare velocemente il tempo perduto e iniziare
a ragionare sul nuovo quadro normativo che dovrà consentire il
superamento dello stato di inefficacia e di crisi nella quale si trova oggi
lÂ’urbanistica siciliana.
Con questo intento, il Centro Studi Urbanistici dellÂ’Ordine degli Ingegneri
della Provincia di Catania, chiede formalmente ai candidati al ruolo di
Presidente della Regione Siciliana, nonché ai candidati al ruolo di
deputato allÂ’Assemblea Regionale che, per formazione, esperienza
professionale o interessi politici, sono vicini al tema della gestione del
territorio, di inserire nel programma politico, tra le azioni prioritarie,
la “Riforma urbanistica regionale”.
La modernizzazione dell’apparato normativo, attesa da più di
quarantÂ’anni e, oggi, quanto mai indifferibile, consentirebbe non solo di
allineare la normativa siciliana alle normative urbanistiche, presenti in
tutte le altre regioni ma anche di avviare nuove e più efficaci politiche di
programmazione e governo del territorio, orientate a principi di
sostenibilità.
L’esperienza dei precedenti governi regionali che, a più riprese, hanno
tentato di innescare processi di revisione della normativa urbanistica, ha
prodotto un disegno di legge, predisposto da alcuni anni dallÂ’ARTA e mai
portato allÂ’esame dellÂ’ARS,
Si ritiene opportuno rivalutare il lavoro svolto in questi anni dagli
estensori del disegno di legge, dalle commissioni di esperti nominati
dall’Assessorato Territorio e Ambiente, nonché dall’INU Sicilia, dalle
Consulte Regionali degli Ordini degli Ingegneri e degli Architetti, dal
Centro Nazionale di Studi Urbanistici, dagli Ordini Regionali dei Geologi e
degli Agronomi, dalle Associazioni Ambientaliste che, in un recente
passato, hanno prodotto, costituendosi in comitati spontanei, testi di
legge di alto profilo, che contengono diversi aspetti procedurali
innovativi, per l’attività di pianificazione urbanistica regionale e che
definiscono le linee di azione, lungo le quali dovrà muoversi il processo
di aggiornamento del quadro legislativo regionale, in materia urbanistica.
In continuità con quanto già prodotto, si ritiene necessario adottare un
modello, che prevede che lÂ’intero processo di formazione del Piano
venga gestito secondo modalità e procedure ormai consolidate,
improntate a principi di sussidiarietà, concertazione, partecipazione,
flessibilità, elementi che costituiscono il cardine dei processi
di “democrazia urbana”, indispensabili per una reale condivisione, da
parte dei cittadini, delle operazioni di trasformazione e di governo del
territorio.
Fiduciosi che il tema sollevato possa trovare ampio spazio, allÂ’interno
della Vostra agenda politica, mettiamo a disposizione le nostre
competenze di professionisti e il nostro impegno di cittadini, affinché la
riforma urbanistica possa vedere la luce in tempi brevi.

I componenti del direttivo del Centro Studi Urbanistici dellÂ’Ordine degli
Ingegneri della Provincia di Catania
Dott. Ing Antonio Alessio Mazzotta (Presidente)
Dott. Ing. Francesca Cuius (segretario)
Dott. Ing. Roberto Greco (Tesoriere)
Dott. Ing. Luca Barbarossa
Dott. Ing. Rossella Ciliberti
Dott. Ing. Rosario Garozzo
Dott. Ing. Valentina Garufi
Dott. Ing. Elisa Pagano
Dott. Ing. Marcello Parisi
lettera inviata il 08 ottobre 2012