Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Lettere al QdS
Autore:Liuzzi Alfonso
Email:gi.matera@libero.it 
Oggetto:Donazione di organi, la positiva testimonianza di due genitori 

Spett.le Redazione

Egregio Direttore,
siamo i coniugi MARIA CARMELA BURO ed ALFONSO LIUZZI di San
Paolo di Civitate (FG).
Nel mese di Aprile del 2010 abbiamo, con determinazione ed orgoglio
nonostante un “contesto difficile”, acconsentito all’espianto degli organi
dal corpo di nostro figlio MARCO, deceduto tragicamente a soli 19 anni
in seguito ad un grave incidente automobilistico.
Gli organi, prelevati dallÂ’equipe del Prof. Carmine Mione presso
lÂ’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo
(FG), hanno poi raggiunto diverse destinazioni:
il fegato è stato trapiantato a Bari (Consorziale Policlinico);
un rene è stato trapiantato a Bari (Consorziale Policlinico);
un rene è stato trapiantato a Bologna (S.Orsola Malpighi);
il cuore è stato trapiantato a Palermo (Ismett);
le cornee sono state impiantate a Padova (Ospedale S.Antonio).
Tutti gli interventi sono stati eseguiti in data 7 Aprile 2010.
Oggi, a distanza di oltre due anni da quei drammatici giorni, animati dal
forte desiderio di avere notizie da quanti hanno ricevuto un dono così
grande dal nostro Marco, affidiamo alla Sua sensibilità il nostro
messaggio di speranza affinché sia pubblicato –con i tempi ed i metodi
che Ella riterrà più opportuni- sul Suo autorevole Giornale.
Ci teniamo a specificarLe che è nostro preciso intendimento evitare
speculazioni e/o strumentalizzazioni sulla vicenda, vieppiù Le
comunichiamo sin d’ora la nostra disponibilità a rilasciare un eventuale
intervista consensuale che possa favorire un ulteriore approfondimento
delle nostre aspettative e della nostra reale buona fede, nella piena
consapevolezza che il nostro amato Marco abbia donato la sua vita
senza perderla del tutto.
L’augurio più grande che possiamo fare ai riceventi –e, quindi a noi
stessi- è che essi ,donne o uomini, giovani o meno giovani, abbiano
potuto godere e che possano godere ancora a lungo di una condizione
di vita dignitosa che li abbia ripagati, almeno in parte, delle pregresse
sofferenze.
Questo è quanto auspichiamo nella speranza, chissà, di poterli
abbracciare, prima o poi.
La salutiamo con immensa cordialità.
San Paolo di Civitate, 5 ottobre 2012


MARIA CARMELA BURO ALFONSO LIUZZI


Per contattarci:
Coniugi LIUZZI
Via G. Leopardi, 3
71010 – S.Paolo di Civitate (FG)
Tel. 329-6233889

lettera inviata il 10 ottobre 2012