Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lettere al QdS
Autore:giovanni iannello leone
Email:iannello.giovanni@tiscali.it 
Oggetto:Lettera ad una studentessa dopo gli scontri tra alcuni manifestanti e polizia 1/2 

Lettera ad una ragazza a cui non riesco ad inviare un messaggio dopo
un suo post di commento sugli scontri tra alcuni manifestanti e polizia di
questi giorni e precisamente sul pestaggio contro un collega della p.s. di
torino.
Cara Ornella, ho letto il tuo intervento nel gruppo della polizia scientifica
di catania; non mi è piaciuto e se ti interessa te ne dico il motivo (non se
se sei una persona aperta al dialogo o se sei una che ha le sue
convinzioni e non si relaziona con altre, anzi nega la libertà di opinione e
il dibattito come tanti autoritari di vario nome fanno: fascisti, stalinisti,
fanatici religiosi, ecc); Ove tu abbia voglia e interesse a discutere ti
espongo solo il mio punto di vista espresso dopo la notizia del collega
accerchiato da venti bruti e colpito selvaggiamente:
"non mi basta dire che c'è un uomo sotto l'uniforme. Sarebbe come dire
che sono due cose diverse ed opposte, come dire che l'uomo sta sotto
ed è prigioniero della divisa.
Non è così. C'è l'uomo in divisa, uno come tanti che soffre, ama, lotta per
se e per le persone che gli sono care, cerca di vivere dignitosamente,
come altri; uno che, come non tanti, deve anche difendere le Istituzioni
che tengono su la baracca e che impediscono ai lupi (che ci sono e tanti:
criminali, psicopatici, delinquenti e prepotenti vari, furbetti dal colletto
bianco e dal cuore nero, manipolatori, venditori di fumo dal sorriso
affabile, estremisti e fanatici) di sbranarci tutti.
E che deve difendere queste Istituzioni anche quando chi le rappresenta
o le occupa non è all'altezza della situazione perchè elettori e
meccanismi politici fanno primeggiare troppi ladri e magnaccia,
incompetenti vanagloriosi e pericolosi, gente senza spina dorsale e yes-
men, profittatori e speculatori ai bordi dell'arena "politica" (tra virgolette
perchè non è politica ma malaffare e delinquenza).
1/2 segue
lettera inviata il 15 novembre 2012