Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lettere al QdS
Autore:Ferrara Riccardo
Email:viorica75@hotmail.it 
Oggetto:Una buona politica 

Una buona politica

Ci sono 2 punti cardine, strategici per cambiare in meglio la nostra vita.
Ridurre il prezzo della benzina e del gasolio di almeno 35 centesimi,
come la Lombardia al confine con la Svizzera. Ma su tutto il territorio
nazionale!
Ridurre l’Iva al 15%.
Tutti i costi del trasporto delle merci subirebbero una notevole
diminuzione con conseguente diminuzione dei prezzi dei beni al
consumo.
Conseguenza: aumento dei consumi in modo esponenziale!
Immediatamente ci sarebbe un aumento della produzione industriale
con conseguente aumento di posti lavoro.
Sicuramente un aumento delle entrate fiscali.
Un aumento anche del turismo con conseguente ripresa di tutto il
settore.
Tutto questo può determinare una diminuzione significativa della
pressione fiscale sulle buste paghe dei lavoratori e delle tasse sugli
imprenditori, che adesso sono a livelli record.
Eliminazione di tutte le leggi sul precariato, tutti avrebbero solo contratti
a tempo indeterminato, quindi eliminazione definitiva del problema del
lavoro dei giovani.
Conseguenza chi lavora contribuisce a pagare le pensioni.
Conseguenza si potrebbe tornare alle vecchie regole sulle pensioni.
Molti imprenditori italiani tornebbero a casa ed imprenditori stranieri
investirebbero da noi.
Basterebbe questa buona politica per ripristinare condizioni a loro
favorevoli.
I posti di lavoro si moltiplicherebbero in breve tempo. La disoccupazione
diminuirebbe fortissimo.
Il PIL salirebbe a livelli da record. Conseguenza il gettito fiscale
aumenterebbe. E le tasse individuali potrebbero abbassarsi a livelli
normali.
I prodotti derivati delle banche sono stati la causa della grande crisi
finanziaria, pertanto emanare leggi che rendano illegali tutti i prodotti
derivati. Tutto questo sarebbe una gran Buona politica al servizio della
gente, dei giovani e della vita. Ed un aumento della felicità di vivere!

Saremmo anche una nazione da prendere ad esempio.
Altro che austerità, troika e 14 Euro al mese di aumento!


lettera inviata il 19 ottobre 2013