Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Lettere al QdS
Autore:Giovanni Costa
Email:gcosta72@gmail.com 
Oggetto:Vertenza Micron Technology Catania 

Micron Technology, lavoratori preoccupati

Siamo le Rappresentanze Sindacali Unitarie dei lavoratori catanesi
della Micron Technology, una grossa multinazionale dei
semiconduttori americana presente anche a Catania nel distretto
dellÂ’Etna Valley.

Sino a qualche anno fa eravamo lavoratori della ST Microelectronics
che però decise di vendere un ramo d’azienda (la divisione delle
memorie), ovvero noi, alla Micron.

Nella sede di Catania siamo poco più di 320 lavoratori in affitto in
uno degli edifici adiacenti al Modulo M6 di proprietà 3Sun/ST nella
zona industriale di Catania. Tutti ad elevata professionalità e
scolarità, con un’età media pari a circa 40 anni ed un’anzianità
lavorativa media di circa 13 anni.

In Italia Micron è presente anche ad Agrate Brianza (MB) con circa
500 lavoratori, ad Arzano (NA) con circa un centinaio, anche loro ex
lavoratori STMicroelectronics, e ad Avezzano (AQ), con quello che
resta (circa un centinaio di lavoratori) della vendita del FAB a
LFoundry.

Nel 2013 Micron ha deciso di attuare un taglio della propria forza
lavoro a livello mondiale e quindi anche in Italia e a Catania. Tagli
che verranno annunciati in Italia nei primissimi mesi del 2014.

Secondo varie indiscrezioni, Micron probabilmente annuncerà
400/500 esuberi su 1100 lavoratori di Catania, Agrate e Arzano, ma
ancora i numeri ufficialmente non ci sono stati forniti. Quasi
sicuramente ci verranno comunicati durante la prossima riunione al
Ministero dello Sviluppo Economico, in programma per Lunedì 20
Gennaio, alle 15:00.

Micron è un’azienda leader a livello mondiale dei semiconduttori che
gode di ottima salute, non è assolutamente un’azienda in crisi e,
grazie pure al contributo dei lavoratori catanesi, questÂ’anno ha
raggiunto ottimi risultati e quindi non capiamo il perché di questi tagli.

Noi lavoratori Micron e le nostre famiglie siamo molto preoccupati
per il nostro futuro.

Giovanni Costa
gcosta72@gmail.com
RSU Micron Semiconductor Italia sede di Catania.
lettera inviata il 15 gennaio 2014