Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lettere al QdS
Autore:Giuseppe (Pino) Verbari
Email:giuseppeverbari@libero.it 
Oggetto:Da otto mesi senza stipendio; Natale amaro 

Sabato 24 Dicembre 2016 - 17:46

A proposito del progetto Home Care Premium, non tutti sanno che si finanzia esclusivamente con i prelievi mensili sulle retribuzioni e sulle pensioni dei dipendenti pubblici e dei pensionati che versano i loro contributi ai Fondi ai quali sono iscritti.
L'Inps, con i versamenti degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (Fondo credito), alla Gestione magistrale, alla Gestione Gruppo Poste italiane, organizza loro servizi per la terza età e benefici per sostenere particolari situazioni di disagio e di fragilità.
Le prestazioni, economiche e di servizio, di Assistenza domiciliare sono erogate alle persone non autosufficienti con l'obiettivo di intervenire sulla sfera socio-assistenziale e prevenire il decadimento cognitivo.

Tramite il progetto Home Care Premium (HCP) l'Inps seleziona i fornitori delle prestazioni e degli interventi socio-assistenziali che sono, poi, organizzati e gestiti a livello locale.
In ogni caso, i beneficiari devono risiedere nel territorio di uno dei soggetti che hanno stipulato una convenzione con Inps: Ambiti Territoriali Sociali e analoghi raggruppamenti di Comuni comunque denominati; Aziende Sanitarie, Regioni.

Leggo su un quotidiano Catanzarese in rete: "Natale amaro per un gruppo di operatici impegnate nel progetto Home care premium. Non troveranno sotto l'albero le 8 mensilità arretrate che attendono. Intoppi burocratici, li hanno chiamati i responsabili del progetto. Per loro, le operatrici la delusione e la profonda amarezza per non essere state retribuite come avrebbero dovuto".
C'è da dire, per giungere al dunque, che gli importi relativi ai servizi forniti saranno liquidati all?Organismo affidatario esclusivamente previa presentazione di regolare fattura per le spese effettivamente sostenute e quietanzate, corredate dalla relativa documentazione, ed a seguito di rendicontazione approvata dall'INPS, e subordinatamente all'introito del contributo INPS.
Adesso mi chiedo: Chi controlla i controllori?
lettera inviata il 25 dicembre 2016