Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lettere al QdS
Autore:FRANCA LAZZARO
Email:lazzarofranca@tiscali.it 
Oggetto:Regione come fosse Azienda privata 

Mi rivolgo al Dirigente generale del personale della Regione Sicilia, la
quale sta attivando la procedura di assunzione dei 5mila dipendenti di
fascia A e B, e a tutto il collegio istituzionale Regionale,chiedendo loro
se la REGIONE SICILIA,è diventata un'azienda privata oppure è una P.A.
E' veramente deplorevole utilizzare il termine stabilizzare per una
quantità di 5mila unità,con un titolo di studio che non va oltre la terza
media,e i 19mila disoccupati laureati che abbiamo pagato le tasse
universitarie,quindi studenti contribuenti a noi chi ci pensa, siamo forse
di serie "Z"? Loro soggetti passivi si vedono riconosciuto il diritto al
lavoro secondo l'Art.1/3/4 della Costituzione perchè serbatoio di voti del
politico di turno,oltretutto facendo espletare loro prove attitudinali che
suscitano ripugnanza, considerato che in quegli uffici vi lavorano da 20
anni, quale esperienza hanno maturato in questo spazio temporale?E
per noi laureati viene meno l'applicabilità dei sopracitati Art? non siamo
figli dello stesso Dio? non siamo uguali di fronte la legge? per noi l'Italia
non è fondata sul lavoro?Invito tutta la classe Dirigente Regionale se ha
una coscienza si passi la mano sopra e prima di parlare di sviluppo e di
risanamento pensi che il risanamento passa prima proprio da non
sperperare denaro pubblico per riempire le ganasce a alcuni a danno di
altri senza prima vedere se vi è un reale bisogno,bisogno espresso in
termini di utilità.
Grazie
Dottoressa FRANCA LAZZARO
lettera inviata il 27 settembre 2010