Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Lettere al QdS
Autore:prof. Michele Spironello
Email:ollenorips@yahoo.it 
Oggetto:Pletoricità ed ipertrofia dei quotidiani italiani 

Finalmente l'articolo che ci voleva! Ed è quello pubblicato, a Sua firma, egr. Dir. Tregua, il19/8/17, in 2^ pagina, sul QDS. Un pezzo che punta il dito sulla "voluta" crisi dei maggiori quotidiani italiani a fronte di quelli, ad es., francesi: crisi voluta, dicevo, perché i nostri giornali affrontano l'inevitabile sfida con altri media concorrenziali (Tv, radio, web etc.) attuando la tattica, a dir poco masochistica, di "gonfiare" a dismisura il numero delle loro pagine; cosa per la quale, alla lunga - al pari di un effetto boomerang - si va inesorabilmente incontro ad un duplice effetto negativo: si depauperano infatti, ai fini della produzione della carta da stampa, le già defedate risorse boschive e si finisce con lo STANCARE il lettore, che, messo di fronte ad una così ingente mole di "informazione", preferisce rinunciare, per mancanza soprattutto di tempo, alla lettura, umiliando così, giornalisti e redattori che tanto impegno, di sicuro, hanno profuso nella stesura delle loro "inutili" pagine.

E' anche per questo che il mio plauso va alla sobrietà, alla chiarezza, alla snellezza, all'icasticità non disgiunta dall'obiettività del QDS che alla "quantità" ha preferito la "qualità" dell'informazione (come accade nei giornali d'Oltralpe)! Purtroppo da tale vezzo italico non è rimasto immune nemmeno il maggiore quotidiano locale, "La Sicilia", che, forse per un fatto imitativo (o di "disprovincialismo"), ha triplicato e persino quadruplicato le 16 magnifiche e semplici pagine di un tempo (dove i giornalisti erano capaci di parlare di tutto e di più!).

Ma altre ANOMALIE caratterizzano tale organo d'informazione, come ad esempio l'inebetente e, a volte, persino asfissiante ripetitività dei contenuti, riguardanti spesso il mondo dello Spettacolo, che vengono spesso proposti e riproposti, in pagine diverse, 3 o 4 volte nella stessa edizione; la suddivisione... in "3 tomi" del giornale, la ridondanza esponenziale della "Terza Pagina"; l'eccessivo spazio dato a cronaca locale e sport... Changer!!
lettera inviata il 24 agosto 2017