Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Lettere al QdS
Autore:VARRICA VINCENZO
Email:info@ortopediacoam.it 
Oggetto:forniture protesiche ai disabili 

Ancora dobbiamo leggere di truffe al servizio sanitario nazionale,é
una vergogna tutti sanno e nessuno fa nulla per cambiare.
Per anni ho detto alla asp 6 di Palermo che, le fustelle non servivano
a combattare gli illeceti non mi hanno mai ascoltato ''e le truffe
continuano''
anzi hanno diminuito i tempi di erogazione così i controlli post
fornitura diventano impossibili,le truffe, non sono solo quelle delle
fustelle false, il 50% delle forniture è sostituito da cambi merce
tutti sanno e nessuno fa nulla.
Però se un disabile chiede ciò che gli spetta:una qualificata efficace
ed efficente assistenza protesica allora tutti i burocrati addetti al
servizio autorizzaziione diventano supercontrollori interpretano a
modo loro le norme e bloccano tutto,la voce comune è dobbiamo
risparmiare.
in Sicilia si spende più per il procedimento burocratico ,che per
l'erogato
ma tutti parlano di risparmiare sull'erogato nessuno parla degli
sprechi dei burocrati.Con l'assurdo risultato che i controlli quelli
veri che dovrebbero servire a prevenire le truffe non li fa nessuno e
tutti si accaniscono a negare 'assistenza protesica ai disabili aventi
diritto ed a creare notevoli difficoltà ai fornitori che hanno scelto
di lavorare in modo etico.
anche in questo caso tutti sanno e nessuno fa nulla per cambiare le cose.
I lestofanti prolificano non esistono controlli.
E gli stessi lestofanti anche se condannati possono continuare
indisturbati a fornire ed a frodare il servizio sanitario.
Non c'è speranza in questa terra.
Anche la Procura della Repubblica di Palermo, a fronte
specifiche denunce, le archivia.

Vincenzo Varrica
Tecnico Ortopedico
delagato per la Sicilia di Assortopedia


lettera inviata il 28 settembre 2010