Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fondazione Etica & Valori Marilù Tregua

MUSEO AUTO E MOTO STORICHE

Caratteristiche tecniche +
Museo Auto Storiche
Museo Auto Storiche

Maserati Biturbo 422

Maserati Biturbo 422 è stata prodotta in 77 esemplari, dal 1991 al 1992.
Riprendeva del tutto la Maserati Biturbo 422 con frontale e posteriore della 4.24v, ma era dotata di ABS ed aveva un solo doppio scarico a destra.
Voluta da Alejandro De Tomaso, che aveva acquisito la proprietà della Casa del Tridente nel 1976 dalla Citroën, la Biturbo fu presentata ufficialmente il 14 dicembre 1981.
Per far fronte alla produzione prevista, di almeno 35 esemplari al giorno per un totale di 5.000 esemplari all'anno, il motore e le sospensioni venivano assemblate alla Maserati di Modena; il resto della vettura era prodotta alla Innocenti di Milano Lambrate.
Nel 1988 un restyling rivoluzionò la gamma. Tutte le versioni adottarono un frontale più morbido, nuovi paraurti, diversi cerchi, nuovi interni (con modifiche a plancia, sedili, pannelli porta) e finiture notevolmente migliorate,rivisti o inediti i motori. Alla base della nuova Maserati 422 si poneva il V6 biturbo di 1996cc con distribuzione a 3 valvole per cilindro e alimentazione a iniezione da 223cv.