Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Università, in Sicilia meno iscritti nel 2007-2014

PALERMO - In Sicilia, negli anni della crisi economica, sono diminuiti gli iscritti all’università e i laureati. Lo rivela Bankitalia nel rapporto sull’Economia della Sicilia presentato a Palermo. Tra il 2007 il 2014 le iscrizioni di giovani siciliani di età compresa tra i 18 e i 20 anni sono diminuite del 19,5%, più che nella media nazionale (-8,0%) e del Mezzogiorno (-16,2%). Secondo l’indagine, a influire è il calo della popolazione residente, dei neodiplomati rispetto ai residenti, e quello degli immatricolati sui neodiplomati. Nell’Isola il 39,1% dei giovani si iscrive all’università (contro il 43,3% della media nazionale); il 31% completa gli studi, il 12% consegue il titolo di dottore nei tempi o al più con un anno di ritardo, mentre il 17,6% consegue la laurea entro 4 anni dalla durata regolare del percorso accademico. Circa il 14%, infine, abbandona gli studi.
L’Università di Enna, però, sempre andare controtendeza rispetto alle flessioni e alla fuga verso il nord che si registrano in quasi tutte le università del Meridione. Lo afferma in una nota la stessa Kore: la prima iscritta per il prossimo anno accademico, infatti, viene da Milano. Si chiama Carla e ha scelto Scienze e tecniche psicologiche, uno dei corsi di laurea più gettonati
Nel biennio magistrale di Psicologia, invece, la prima iscritta è di Siracusa. A seguire una ragazza di Agrigento immatricolata al corso magistrale di Lingue, come la prima iscritta a Scienze motorie. Quindi uno studente di Catania che ha scelto Giurisprudenza, come il primo iscritto ad Ingegneria civile e ambientale. Di Caltanissetta e Palermo, infine, due immatricolati in Economia aziendale, uno dei quali iscritto alla magistrale.
22 giugno 2016
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università