Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Enogastronomia, calendario unico per sagre ed eventi del gusto

PALERMO - Da Choco Barocco di Modica alla sagra del pistacchio di Bronte, dal Cous Cous Fest di San Vito all’Inycon di Menfi passando per la sagra del ficodindia di San Cono all’Ottobrata di Zafferana Etnea. Sono 35 le sagre e gli eventi enogastronomici racchiusi nel calendario unico stilato dalla Regione siciliana, con il beneplacito di Slow Food, e presentato al Vinitaly per mettere un po’ d’ordine tra le centinaia di sagre che si svolgono annualmente nell’Isola.
Il “piano” messo a punto dall’assessore regionale al Turismo Anthony Barbagallo si chiama “Territori del vino e del gusto – Alla ricerca del genius loci” e per il 2017 è finanziato con 890mila euro di fondi interregionali mentre Slow Food monterà un proprio stand e organizzerà laboratori del gusto in ognuna delle 35 manifestazioni enogastronomiche, come si legge su la Sicilia.
L’obiettivo è quello di mettere a regime l’offerta superando l’abitudine delle organizzazioni last minute che non permettono di inserire queste manifestazioni nelle proposte turistiche siciliane. L’assessorato da parte sua garantirà ai Comuni in cui si svolgono le sagre la promozione internazionale unica dell’enogastronomia siciliana e la partecipazione alle borse e alle fiere internazionali.
Il calendario di “Territori del vino e del gusto” si snoderanno lungo un percorso che ha preso il via a marzo per concludersi a dicembre. Ma in cantiere ci sono già le edizioni 2018 e 2019.
18 aprile 2017
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università