Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Legalità Alice Grassi: "Sicilia cambiata, si svegli il Nord"

PISA - In Sicilia adesso le cose sono un po’ cambiate e c’è molta più attenzione sul territorio per contrastare le infiltrazioni mafiose. Auspico che questa attenzione sia sviluppata soprattutto al Nord, che deve svegliarsi anche se in ritardo, dove la ‘ndrangheta è molto forte ed è penetrata nel tessuto sociale”.
Lo ha detto Alice Grassi, figlia di Libero, l’imprenditore ucciso dalla mafia perché si ribellò al pizzo, ieri a Pisa per il corteo contro le mafie promosso da Libera Toscana. “Oggi è una giornata importante - ha aggiunto - soprattutto perché ci sono tantissimi giovani a questa manifestazione e io ho fiducia in loro, perché saranno loro a cambiare l’Italia. Ma la memoria va perpetuata ogni giorno, con scelte concrete compiute nella quotidianità, dalla parte dello Stato e della legalità”. Il corteo pisano ha attraversato le principali vie del centro cittadino in modo composto e si è concluso in piazza dei Cavalieri dove sono stati letti i nomi delle vittime innocenti della mafia. Presenti alla manifestazione anche associazioni, sindacati e molti amministratori che hanno sfilato indossando la fascia tricolore.
22 marzo 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università