Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ars: addio al "collegato" che, torna in commissione, lite in aula

Addio al "collegato" alla Finanziaria, che torna in commissione Bilancio, di fatto arenandosi.
 
Il rinvio è stato votato dall'aula, dopo il vano tentativo di Forza Italia che, col capogruppo Giuseppe Milazzo, aveva chiesto un rinvio di 24 ore per trovare una intesa sulle norme contenute nel ddl, trovando la sponda del governo nell'assessore Mimmo Turano.
 
Su richiesta del capogruppo del Pd, Giuseppe Lupo, il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè ha messo ai voti la proposta di rinvio in commissione del testo e l'aula si è espressa a favore.
 
Dopo quasi un mese e mezzo di tira e molla sul "collegato" che ha impantanato il Parlamento, dunque il ddl viene accantonato.
 
In aula s'è consumato uno strappo tra il capogruppo dell'Udc, Eleonora Lo Curto, e il deputato Vincenzo Figuccia, al quale non è piaciuto l'intervento della collega favorevole al rinvio di 24 ore per l'esame del testo.
 
I due hanno litigato in aula, tanto da costringere Miccichè a moderare i toni altrimenti avrebbe chiesto agli assistenti parlamentari di accompagnare i deputati fuori da sala d'Ercole.
 
"È evidente che a maggioranza si è spaccata in due come una mela e non ha più una linea politica condivisa" ha detto Lupo commentando la prosecuzione dei lavori.
 
"Gli interventi contrapposti dei principali gruppi parlamentari di maggioranza in aula con il capogruppo di Forza Italia che ha chiesto di rinviare i lavori mentre quello di Diventerà Bellissima sosteneva la necessità di andare avanti - prosegue Lupo - sono la prova di una maggioranza che si è sciolta come neve al sole".
 
"E' indispensabile - continua - che il presidente Musumeci chiarisca come andare avanti. Intanto, la conferenza dei capigruppo approvi adesso un programma di lavori parlamentari che tenga conto delle priorità per lo sviluppo e il lavoro".
19 giugno 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università