Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Mafia: oltre un secolo di carcere ai fiancheggiatori di Messina Denaro, sentenza del Gup di Palermo

Il Gup di Palermo Nicola Aiello ha condannato dieci persone a oltre un secolo di carcere a conclusione del processo "Visir" a fiancheggiatori del latitante Matteo Messina Denaro a maggio del 2017, accusati a vario titolo di mafia ed estorsioni.
 
Gli imputati erano stati arrestati dai carabinieri.
 
L'accusa era rappresentata in aula dai Pm Gianluca De Leo e Piero Padova.
 
Queste le condanne del procedimento col rito abbreviato: 16 anni per Vito Vincenzo Rallo, considerato il presunto reggente della cosca marsalese; 14 anni per il suo braccio destro Nicolò Sfraga; 9 anni per Calogero D'Antoni; 12 anni e 8 mesi per Vincenzo D'Aguanno; 10 anni e 8 mesi per Giuseppe Giovanni Gentile; 12 anni per Simone Licari; 12 anni Ignazio Lombardo, detto "il capitano"; 12 anni per Michele Lombardo; 10 anni per Aleandro Rallo; 5 anni e 4 mesi per Massimo Salvatore Giglio.
 
Disposti risarcimenti all'Associazione antiracket e antiusura Trapani, Sicindustria, Centro studi Pio La Torre, associazione La verità vive.
 
La quantificazione dei risarcimenti è rimessa al giudice civile.
 
12 luglio 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università