Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Bancarotta: chiesta condanna Durante, ex presidente Confindustria Trapani

Il pubblico ministero Anna Sessa ha chiesto la condanna a quattro anni di carcere per l'ex presidente di Confindustria Trapani, Davide Durante, e per il fratello Nino, processati a Marsala per bancarotta fraudolenta.
 
L'indagine, svolta dalla sezione di pg della Guardia di finanza, scattò a seguito di una relazione del curatore fallimentare.
 
Nello stesso procedimento era rimasta coinvolta anche l'amministratore unico della fallita "Conglomerati Santa Ninfa, Adriana Genovese, che ha patteggiato una condanna a poco più di un anno.
 
Secondo l'accusa, la Genovese, Nino Durante (socio di maggioranza dell'azienda e socio anche della "Calcestruzzi Santa Ninfa"), e Davide Durante, amministratore e socio della "Bitumedil", amministratore della "Elettrosud" e socio della "Calcestruzzi Santa Ninfa", pur consapevoli dell'effettiva situazione patrimoniale della società Conglomerati santa Ninfa, tutt'altro che solida, avrebbero distratto dalle casse sociali circa 369 mila euro.
 
Con quel denaro avrebbero effettuato pagamenti per obbligazioni assunte dalle tre società, svuotando le casse.
 
Il fallimento della Conglomerati santa Ninfa è stato dichiarato dal tribunale di Marsala il 20 dicembre del 2013.
 
22 luglio 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università