Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Incendi: Agrigento, Carabinieri arrestano piromane mentre appicca il fuoco a sterpaglie e rifiuti

Aveva appena appiccato le fiamme a sterpaglie e rifiuti e alla vista dei carabinieri ha tentato la fuga in auto.
 
Il piromane, M.G. di Agrigento, di 35 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Agrigento dopo un inseguimento rocambolesco. Nelle sue tasche sono stati trovati accendini, fiammiferi e materiale infiammabile.
 
L'uomo è accusato di tentato incendio doloso ed è agli arresti domiciliari.
 
Gli incendi nelle aree boschive e rurali che hanno interessato la provincia agrigentina nelle ultime settimane sono una delle priorità, tra le attività illecite, nel mirino dei numerosissimi pattugliamenti predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Agrigento.
 
Durante uno di questi servizi dedicati alla prevenzione degli incendi di natura dolosa che una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Agrigento si è imbattuta, lo scorso pomeriggio, nel piromane che aveva appena appiccato le fiamme sul ciglio della s.s 122 in Contrada Petrusa.
 
I Carabinieri, una volta ammanettato il piromane, sono tornati a spegnere le fiamme.
 
L'intervento dei militari ha evitato che l'incendio si propagasse alle campagne circostanti, ricche di vegetazione e, soprattutto, dove si trovano molte abitazioni.
 
 
25 luglio 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università