Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Industria: lo stabilimento dove si produceva la Birra Messina in vendita, base asta da quindici milioni

Lo storico stabilimento Triscele di via Bonino, già Birra Messina e Heineken, sarà venduto al miglior offerente.
 
Lo ha annunciato Gaetano Panzera, liquidatore giudiziale della società, messinese.
 
Le domande potranno essere presentate dalle 9 del 14 settembre alle 18 del giorno dopo.
 
Il prezzo a base d'asta è di quindici milioni e 256 mila euro oltre iva, con rilancio minimo di centomila euro.
 
Con la cessione dello storico stabilimento si metterà così definitivamente un punto al lunghissimo legame tra Messina e l'industria Birra Messina, fondata dalla famiglia Lo Presti-Faranda nel 1923.
 
Inizialmente si chiamava Birra Trinacria e solo successivamente il nome fu modificato in "Messina-birra di Sicilia".
 
Nel 1988 la società messinese fu acquisita dalla Dreher spa di Milano, nel frattempo divenuta Heineken Italia.
 
Nel 2007 Heineken cominciò a produrree Birra Messina altrove mentre lo stabilimento tornò ai Faranda che, attraverso la Triscele Srl, assorbirono tutte le maestranze salvando l'attività, la struttura e soprattutto un percorso aziendale e d'identità.
 
I marchi Birra del Sole e "Patruni e Sutta" hanno guadagnato in fretta consensi, ma la rinascita è durata poco e l'azienda è stata posta in liquidazione nel 2012 e i 41 lavoratori sono stati licenziati.
 
Successivamente quindici di loro sono ripartiti fondando il Birrificio Messina, i cui prodotti oggi stanno conquistando fette di mercato sempre più consistenti.
31 luglio 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università