Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Regione: M5S, Musumeci revochi patrocinio a loggia massonica

"Patrocinio della Regione alla Massoneria? Follia, Musumeci prenda le distanze dal suo assessore e revochi l'atto. Si pensi piuttosto a promuove la cultura, cosa che in Sicilia da sempre si fa poco e male".
 
Lo afferma il gruppo del M5s all'Ars alla notizia della concessione del patrocinio dell'assessorato ai Beni culturali alla loggia massonica Giordano Bruno del Grande Oriente d'Italia.
"A chi giova questo patrocinio - si chiede il deputato Antonio De Luca - alla Sicilia, o alla massoneria? Evidentemente è destino che durante l'era Musumeci l'assessorato alla Cultura e all'Identità siciliana si debba occupare di tutt'altro. Lo sterminato patrimonio artistico siciliano, infatti, dopo essere stato oscurato dall'egocentrismo di Vittorio Sgarbi, adesso cede il passo alla cultura massonica per mano dell'assessore Sebastiano Tusa".
 
"Senza voler demonizzare niente e nessuno - aggiunge il parlamentare - ci chiediamo semplicemente perché l'assessore Sebastiano Tusa, invece di concedere il patrocinio, e quindi l'utilizzo del simbolo della Regione Siciliana, a una loggia massonica, che di siciliano non ha proprio nulla, non dedichi il suo tempo a promuovere i nostri siti culturali, magari invitando i suoi colleghi a manutenzionare le penose strade che ad essi conducono".
 
Per la capogruppo grillina all'Ars, Valentina Zafarana è "Vicenda grave che questo governo, sinceramente, avrebbe potuto e dovuto risparmiarci. Doveroso, a nostro avviso, un passo indietro e l'invito a Tusa a focalizzare la sua attenzione sui nostri siti culturali, da sempre quasi in stato di abbandono".
 
"Più che ai massoni - conclude -, Tusa stenda tappeti rossi ai turisti, la Sicilia non potrà che ringraziare".
 
24 agosto 2018
News
Sicilia 24 ore
Dall'Italia
Il mondo con un click

Ambiente
Cronaca
Cultura
Economia
Giustizia
Lavoro
Politica
Sanità
Sindacati
Società
Sport
Trasporti
Turismo
Università